Giorgianni: "prendete iniziative su Siremar CdI"

Giorgianni: "prendete iniziative su Siremar CdI" Lipari- Lettera del sindaco Marco Giorgianni al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ( capo dipartimento trasporti navigazione Fumero e direttore generale per il trasporto marittimo Pujia) e dell'Economia e delle Finanze; al dirigente regionale del Dipartimento Trasporti e a Compagnia delle Isole: Oggetto: Collegamento a m/nave linea Napoli-Eolie-Milazzo e viceversa - settore isole Eolie. Richiesta immediato ripristino A distanza di quasi due mesi, permangono silenzi ed incertezze riguardo al ripristino del collegamento bisettimanale a m/nave sulla linea Napoli-Eolie-Milazzo e viceversa. Il servizio, infatti, non viene più espletato da lungo tempo, da parte della Compagnia delle Isole S.p.A., in indirizzo, vuoi a cagione delle omissioni per avverse condizioni meteo-marine, vuoi per problemi tecnici, vuoi per sospensione a seguito dell’avaria della nave Palladio che avrebbe imposto alla stessa società di garantire un diverso equilibrio, ripristinando la linea Porto Empodocle-Isole Pelagie, con una rotazione tra le unità di flotta, ciò, di fatto, comportando l’arresto della linea in oggetto nel comparto Eolie, contemplata convenzionalmente negli assetti dei servizi. Si ritiene che tale conduzione gestionale da parte della società di navigazione in argomento possa comportare il mancato rispetto degli obblighi contrattuali in merito al corretto esercizio delle tratte. Vane e prive di riscontro, a tutt’oggi, sono state le istanze volte a ristabilire le condizioni di normale svolgimento del servizio e si rafforzano le preoccupazioni di questa Amministrazione laddove viene considerato prioritario dalla stessa società il superamento dell’emergenza nei collegamenti in altri contesti territoriali insulari, trascurando le criticità in cui versa questo comprensorio. Invero, non può sottacersi la gravità di un tardivo ripristino del collegamento Napoli-Eolie-Milazzo e viceversa, per le ripercussioni negative che ne deriverebbero, ove si consideri che è ormai alle porte l’avvio della stagione turistica, coincidente con il periodo pasquale. L’utenza, dunque, allo stato, non conosce tempi, modalità di attuazione, nè misure di impiego dell’unità navale sulla tratta in argomento, e ciò comporta seri disagi ai potenziali fruitori, ma anche pesanti conseguenze sull’economia dell’arcipelago che, unitamente ai noti svantaggi connessi all’insularità, subisce duri colpi al fragile sistema economico, già compromesso dall’attuale perdurante contingenza recessiva. Va pure sottolineato che la soppressione del servizio di cui trattasi, che prevede anche il collegamento interisole, sta provocando una sofferenza ed una penuria negli approvvigionamenti ai singoli territori insulari interessati dagli scali (Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Panarea). Non sono più sufficienti le rassicurazioni della stessa società che, da tempo, appaiono sul proprio sito web circa la possibilità, a breve, di garantire nuovamente il collegamento sospeso, mediante reperimento di idonea unità. E tali incertezze si ripercuotono negativamente sulla popolazione residente e non e sugli operatori economici e turistici, i quali hanno ripetutamente avanzato proteste a fronte dei cennati disservizi. Vengono ancora vilipesi i diritti alla mobilità ed alla continuità territoriale e creati danni all’immagine di questo territorio in Italia e all’estero, precludendosi peraltro una efficace programmazione turistica. Le notizie apprese, poi, riguardo alla destinazione della motonave “Laurana”, una volta uscita dal cantiere, in sostituzione della “Paolo Veronese”, per garantire i collegamenti con le isole Pelagie, induce a supporre che nell’elaborazione del piano della Compagnia delle isole S.p.A. possa contemplarsi un impiego, sulla linea di cui si invoca il ripristino, di una unità navale inidonea ad assicurare la percorrenza della tratta in condizioni adeguate alla bisogna dei passeggeri ed in costanza di normali presupposti di navigazione. A motivo di quanto precede, si chiede ai Ministeri vigilanti ed agli organismi regionali, in intestazione, a voler assumere chiare iniziative, nell’ambito delle rispettive competenze, affinché vengano rispettati da parte della società in parola gli obblighi convenzionali e, nel caso di specie, affinchè la stessa provveda a dare certezze al collegamento in oggetto, mediante immediato ripristino della linea in atto sospesa, con impiego di motonave adeguatamente dotata di caratteristiche volte a sostenere la navigazione in assoluta tranquillità per l’utenza e capace di offrire i servizi necessari, tenuto conto anche della percorrenza della tratta su cui deve operare. In attesa di riscontro, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti IL SINDACO (Marco Giorgianni)

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 07/03/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa Capistello Lipari
Casa sotto il Castello di Lipari Casa sotto il Castello di Lipari
280.000
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
470.000
Vendesi secondo piano Corso di Lipari Vendesi secondo piano Corso di Lipari
230.000
Proprieta commerciale e residenziale Lipari Proprieta commerciale e residenziale Lipari
920.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zucchine e Gamberetti by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz