La febbre nel bambino

La febbre nel bambino Pill(e)oline di Medicina Giuseppe Sippelli Medico Pediatra alle Isole Eolie La febbre è la piu' frequente richiesta di consultazione telefonica, visita ambulatoriale e domiciliare per noi pediatri da parte dei genitori dei nostri pazientini. La febbre non è una malattia, è un sintomo, un segno. È la risposta o la reazione dell'organismo del bambino a cause interne o esterne, un allarme. Va distinta dalla "IPERTERMIA". Il corpo umano è "omeotermico" cioè mantiene costante la propria temperatura indipendentemente dall'ambiente circostante come un termostato regolato a 36,5 gradi. Nella febbre questo termostato è regolato a valori più alti. Ció si verifica grazie a molecole particolari i "PIROGENI" che agiscono in una zona del nostro cervello (ipotalamo) che attua meccanismi per innalzare la temperatura corporea. La ipertermia è invece un innalzamento incontrollato della temperatura corporea per cause quali esposizione del bambino a violente fonti di calore come il sole cocente estivo, una fornace, un ambiente con alte temperature (colpo di calore) o nel corso della disidratazione o per la permanenza del bimbo in ambienti molto caldi con alto tasso di umidità (vacanze in paesi tropicali). Parecchie sono le cause di febbre nel bambino: malattie infettive al primo posto, meningiti, polmoniti, bronchioliti, sindromi influenzali e parainfluenzali, malattie esantematiche (morbillo,parotite,rosolia,quinta o sesta malattia) faringotonsilliti, otiti, impetigini, gastroenteriti tossiche, artriti batteriche. Altre importanti cause di febbre sono le reazioni ai vaccini, gli interventi chirurgici, le nefriti, le cistiti, encefaliti e sepsi. Il neonato non parla come il bimbo più grande ma si "esprime": se ha una febbricola è solo un pó inappetente, piagnucola, dorme un pó di più; quando la febbre è più alta è mogio, non sorride, si risveglia con fatica, rifiuta biberon o seno materno, urina poco e la pelle è secca e arrossata, inizia a respirare affannosamente; il bimbo con febbre altissima piange con sofferenza, e' irritabile, risponde poco agli stimoli, non si addormenta o se dorme non riesce a risvegliarsi, ha un respiro visibilmente affannoso, il torace ha movimenti frequenti e innaturali, ha frequenza cardiaca e respiratoria molto aumentate, spesso vomita, ha la pelle molto calda arrossata e secca. La mamma percepisce la gravità della situazione. Il bambino più grande lamenta mal di testa, sonnolenza, dice di"sentirsi male", rifiuta il cibo o ha molta sete, cerca un posto dove distendersi,nnon gioca, trema, ha battito cardiaco aumentato. In queste situazioni l'istinto materno causa ansia, paura, tensione; i genitori si consultano subito col proprio pediatra o corrono in guardia medica o al pronto soccorso o chiamano il 118. Se ció è relativamente semplice per famiglie che abitano nei grandi centri urbani è più difficile per quelle che vivono nelle isole o nei paesini di montagna specie in inverno poiche' i disagi sono maggiori (nubifragi, neve, mareggiate, frane) e le febbri sono più frequenti. È importante nell'immediato mettere a contatto della fronte e della testa del bimbo ma anche su braccia e gambe (non sull'addome!!!!) dei panni freddi preparandone nel frattempo altri, usare gli antifebbrili che il proprio pediatra consiglia di tenere sempre in casa, idratare il bimbo con le comuni soluzioni reidratanti specifiche reperibili nelle farmacie o in mancanza di queste è sufficiente un biberon con 100ml di acqua nella quale sciogliere mezzo cucchiaino di zucchero e un pizzico di sale da cucina. Si somministra quindi al bimbo anche lentamente a sorsi. È importante spogliare il bimbo per favorire la dispersione del calore corporeo in eccesso. Oggi con i modernissimi mezzi di comunicazione (cellulare, sms, email, social network) è facile reperire il proprio pediatra e chiedere subito il da farsi e avere consigli immediati in attesa che il bimbo venga visitato. Non è facile ma la "CALMA" dei genitori, e non lasciarsi prendere quindi dal panico, rappresentano la "prima cura" per il bambino con febbre.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 17/03/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamentino Portinente Lipari
Villetta Tipica S. Margherita Lipari Villetta Tipica S. Margherita Lipari
165.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
570.000
Primo piano casa vico Bezzecca Lipari Primo piano casa vico Bezzecca Lipari
180.000
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1.080.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Torta al Cioccolato con Panna Fresca by Marzia Ricca

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz