" Il Grillo" sul turismo si (ri)mette a Cuccia

" Il Grillo" sul turismo si (ri)mette a Cuccia "Il Grillo Sparlante" di Daniele Corrieri La sintesi di quello che vorremmo fare e di ciò che prima bisogna fare! Spesso, per quanto riguarda il turismo, critico o suggerisco. In questo periodo per correttezza (tempi ristretti dal suo insediamento) osservo e devo evidenziare con molta attenzione come si muove l’Assessore Cuccia. Partiamo da una premessa: sui temi che tratta e il Forum che ha istituito mi trova in linea anche perché da qualche parte bisogna o bisognava partire, fermo restando che il territorio e le sue strutture necessitano di una messa a punto. Ma questo giornale ne è testimone per alcune note fatte dal sottoscritto in tempi non sospetti. Senza nulla togliere alla professionalità degli imprenditori turistici eoliani, ritengo che per mirare a qualsiasi target, bisogna prepararsi con strutture e servizi adeguati; non che le nostre non li abbiano ma purtroppo non puoi offrire lo stesso servizio al tedesco o all'americano e cosi via. Quindi bisogna prepararsi professionalmente ad affrontare certi target discutendo e valutando le tipologie di servizi da offrire. Mi auguro di cuore che queste performance iniziali dell’assessore Cuccia siano compatibili con la mentalità degli imprenditori e, nel caso non lo siano, cercare di fare capire che per fare turismo oltre alle idee e gli sforzi istituzionali serve un' autoregolamentazione sui prezzi; offerte concordate; servizi adeguati; strutture attrezzate con personale qualificato; sostanzialmente serve autoregolamentazione e tanta professionalità, che di suo esiste ma non basta. C’è anche da dire che la struttura comunale dovrebbe attrezzarsi nell’accoglienza con dei punti di informazione; segnaletiche adeguate, isola pedonale; spiagge attrezzate e pulite anche se nelle principali ci sono ormai i lidi; porti adeguati e accoglienti; ordine sui marciapiedi; ordine del suolo pubblico; soluzioni per evitare il procaccio specie quello dei barcaioli e non solo dando loro uno spazio e magari a Marina Corta (vedi anni 90). Senza considerare che la stessa Amministrazione dovrebbe cercare di far garantire servizi di trasporti marittimi adeguati, cercando anche altri porti di partenza e aeroporti (Lamezia o Reggio); in quanto ai servizi terrestri sull’isola mettere cartelli di orari e partenze in ogni fermata e possibilmente rafforzare le corse notturne su Pianoconte, Quattropani, Acquacalda essendo che le stesse sono inesistenti! Sostanzialmente manca quasi tutto ma come sottolineavo prima da qualche parte bisogna partire. Mancano le basi e la collaborazione attiva di tutti; possiamo mirare a cento tipi di target, ma faremmo solo un buco nell’acqua se non costruiamo le basi e un’organizzazione di “qualità”. Che voto darei oggi all’Assessore Cuccia? Non giudicabile, aspetto il 30 Settembre, ma ricordo a Lui come del resto rammentavo all’ex assessore Masin, che l’Assessore al turismo nel nostro territorio è dopo il Sindaco la figura più importante. D. Corrieri

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 28/05/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi nuda proprieta villa Pianoconte Lipari
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
600.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
570.000
Villetta Tipica S. Margherita Lipari Villetta Tipica S. Margherita Lipari
155.000
Appartamenti sul mare Acquacalda Appartamenti sul mare Acquacalda
50.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Stroncatura secca

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz