Il parto social: Lipari... è nata “mi piace”

Il parto social: Lipari... è nata “mi piace”

L’hanno definito il parto “social” quello che vede protagoniste la mamma Laura Zaia, la neonata Giada e l’ostetrica catanese Nina Giunta. L’isolana Laura ha un sogno: quello di far nascere la propria bambina nell’isola di Lipari, la terra che lei stessa definisce la sua unica certezza e la sua più grande speranza. Ed è così che a Lipari nasce la piccola Giada, grazie al coraggio e alla determinazione della sua mamma e all’esperienza e alla disponibilità dell’ostretrica. Nina e Laura si conoscono su un gruppo facebook, “Voglio nascere a Lipari”, creato dal politico Saverio Merlino, rispondendo al desiderio che centinaia di mamme avrebbero di partorire nella propria isola,  evitando così di dover preparare la valigia per la trasferta più importante della loro vita. Il centro nascite di Lipari infatti, non avendo raggiunto i requisiti minimi di cinquecento parti l’anno, è abilitato per dare alle neo mamme assistenza ambulatoriale durante la gravidanza, fino al punto del parto in cui vengono indirizzate nelle strutture ospedaliere delle città siciliane più vicine.

Lipari, soprannominata l'isola dove è vietato nascere, ha registrato solo tre nascite in questo ultimo anno, poiché individuati come casi particolarmente delicati o di urgenza. Ma Laura ha voluto ribellarsi a questo sistema e dopo essersi iscritta al gruppo, inizia a leggere incuriosita i post, le foto e i commenti che interessano i parti effettuati in casa dall’ostetrica catanese. Laura metteva “Mi piace” ad ogni commento di Nina, tanto tempestivamente che Fiorello, che aveva seguito la vicenda sul web posta dopo il lieto evento: “Ora chiamatela...”Mi piace”. Le donne si conoscono e iniziano a sentirsi più spesso con quell'intesa e quella sintonia che, se nasce tra donne le porta a compiere qualsiasi grande impresa. Nina non batte ciglio, nonostante le difficoltà economiche dei neo-genitori per affrontare le spese relative alla sua trasferta, a rendersi subito disponibile e a presentarsi, con la sua piccola smart, con tutto l’occorrente, tra cui un lettino smontabile per il parto, a casa di Laura. Da una parte l'ostetrica che aveva preso a cuore questo caso, tanto da accettare, mettendo a disposizione tutta la sua esperienza acquisita negli anni nei tanti ospedali dove ha lavorato. Dall'altra parte la mamma che fa una scelta consapevole e sicuramente coraggiosa, quella di partorire in casa, nonostante tutti glielo sconsigliassero. Così le donne assistono, dopo ore di lungo travaglio, al miracolo che rende orgogliosa e felice mamma Laura, la nascita di Giada. Al numero 46 di via San Giorgio a Lipari, è un via vai continuo. I genitori Andrea Mantineo e Laura Zaia mostrano a tutti la loro piccola , nata a Lipari. Laura è stremata, non solo per il parto ma per l'interesse mediatico che si è scatenato in quei giorni attorno a lei e alla sua bambina. Un momento di pura felicità, dove la mamma ha voluto ribadire l'attaccamento alle sue radici e alla sua identità di isolana, motivi per lei di dignità e di orgoglio.

Di Roberta Iannì



Data notizia: 21/10/2014

Tags

parto social - parto Lipari - Laura Zaia - Giada - Nina Giunta -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Casa eoliana a Quattropani Lipari
Casa eoliana San Leonardo Lipari Casa eoliana San Leonardo Lipari
170,000
Villa panoramica Montegallina Lipari Villa panoramica Montegallina Lipari
435,000
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
380,000
Vendesi rudere panoramico Quattropani Lipari Vendesi rudere panoramico Quattropani Lipari
80,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Scorfano in Guazzètto (al forno) by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz