Lipari: Maria Santissima della Catena

Lipari: Maria Santissima della Catena

Nell’Arcipelago Eoliano, sull’Isola di Lipari, tra le tradizioni più sentite ed onorate vi è la festa che celebra la devozione per Maria Santissima della Catena, il cui santuario a Quattropani è meta di pellegrinaggi. Il culto della Madonna della Catena è nato dalla devozione alla Vergine, come protettrice degli schiavi e dei prigionieri, quando le incursioni riducono in schiavitù molti abitanti dell’Italia Meridionale.

Trova la sua origine a Palermo nell’anno 1392, durante il regno di Martino I, sposo di Maria D’Aragona. Tre giovani vengono condannati a morte, nonostante siano innocenti. Non appena arrivano in Piazza Marina per venire giustiziati, il 18 di agosto, scende una nebbia fittissima e si inizia a scatenare una tempesta furiosa. Le guardie si rifugiano, allora, nella chiesetta di Santa Maria del Porto per attendere che il maltempo passi, ma questo continua ininterrottamente per tutta la durata del giorno, tanto da far rimandare l’esecuzione al giorno seguente. I tre, condannati ad impiccagione, vengono legati con ulteriori catene, per impedire una loro eventuale fuga, mentre le guardie cedono al sonno. Una volta che queste si sono addormentate, i prigionieri si avvicinano alla statua della Vergine e cominciano a pregare ed è proprio in quel momento che le loro catene si sciolgono da sole e Maria si rivolge a loro, dicendo: “Andate pure in libertà e non temete cosa alcuna: il divino Infante che tengo tra le braccia ha già accolto le vostre preghiere e vi ha concesso la vita”.

La mattina seguente le guardie si svegliano e non appena si accorgono della fuga dei loro prigionieri, si mettono sulle loro tracce, li ritrovano e li riportano indietro per l’esecuzione. Il popolo, però, venuto a conoscenza di quello che è successo, si appella al Re, il quale decide di liberarli poiché è stata la Madonna stessa a sciogliere miracolosamente le loro catene.

La chiesa di Santa Maria del Porto si trasforma così in un’importante meta di pellegrinaggio, il culto di Maria Santissima della Catena si diffonde ed arriva fino all’Isola di Lipari. Il Santuario a lei dedicato viene costruito nel 1588 a Quattropani ed è stato interamente restaurato nel 2005, per merito dei suoi fedeli. Al suo interno trova casa un dipinto ad olio su tela, risalente al XVIII secolo, sul quale è raffigurata la Santissima Vergine col bambino e del quale si narra che sia giunto miracolosamente e misteriosamente alla spiaggia sottostante la chiesa.

 

di Francesca Zampaglione
 



Data notizia: 29/08/2016

Tags

maria santissima della catena - festeggiamenti - folklore - fede - lipari -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi primo piano Canneto Lipari
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
680,000
Balcone sul mare Sparanello Canneto Lipari Balcone sul mare Sparanello Canneto Lipari
270,000
Vendesi villa Capistello Lipari Vendesi villa Capistello Lipari
700,000
Casa al tramonto Lipari Casa al tramonto Lipari
370,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pàccheri al Ragù di Triglia by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz