Stroncatura secca

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di stroncatura secca, se fresca quasi il doppio; 03 spicchi di aglio rosso rigorosamente in camicia; olio robusto della provincia jonica o dei nostri cari Nebrodi; olive nere circa 15-20 tagliate senza nocciolo; 02 acciughe salate; 01 peperoncino rosso fresco; 5 o 6 pomodorini ciliegia o di qualsiasi provenienza "locale" purché dolci

Tempo di preparazione: 30 minuti

Procedimento:

Un piccolo omaggio ad una terra a noi limitrofa, che ha storicamente avuto rapporti commerciali e scambi culturali con le nostre isole... Da un suggerimento culinari (con rispetto parlando), la semplicità delle cose antiche ed il sapore forte degli ingredienti semplici di una volta. È una pasta antichissima che derivava dalla "scopatura" gli scarti di lavorazione delle varietà di grano; si realizzava con crusca, frumento, e la mangiavano i meno abbienti, quando non si usavano come pastone per gli animali allevati. L'autore l'ha scoperta e mangiata anni fa e se ne sono innamorato, piatto caratteristico dell'intera piana di Gioia Tauro e dei tantissimi paesini limitrofi. Naturalmente ora è una pasta molto ricercata che è stata affinata, industrialmente parlando. Si realizza con un mix di farine impastate con integrale, semola e 00, in rapporto percentuale di 55%, 40% e 5%, acqua ed eventualmente un albume. La "stroncatura" o "struncatura" si condisce storicamente con un soffritto saporito. Preparate la pasta, con la classica fontanella di farine miste e l'acqua versata al centro, inserendo un albume d'uovo per renderla meno secca. Una volta ottenuta l'ormai famosa pallazza omogenea, stendere col mattarello e farina ed ottenere una sfoglia grezza spessa non più di un paio di millimetri, tagliando in maniera irregolare, stile "Maltagliati". Quindi aglio in camicia nell'olio sfrigolante, acciughe rinvenute in acqua tiepida deliscate, peperoncino e pomodorini... io un cinque pomodori secchi tagliati a Julienne glieli aggiungerei. Nulla di più semplice x il resto mantecatura classica , Ottimo vino rosso e buon appetito.



Condividi questo articolo

 


Ti consigliamo anche...



Vetrina immobiliare

Casa eoliana Capistello Lipari
Vendesi rudere con terreno Monte Rosa Lipari Vendesi rudere con terreno Monte Rosa Lipari
90,000
Vendesi nuda proprieta villa Pianoconte Lipari Vendesi nuda proprieta villa Pianoconte Lipari
320,000
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
680,000
Immobile storico in via Maurolico Lipari Immobile storico in via Maurolico Lipari
350,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Giggi al vino cotto

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz