"Il Grillo" e il Punteruolo nero

"Il Grillo" e il Punteruolo nero "Il Grillo Sparlante" di Daniele Corrieri IL PUNTERUOLO NERO Dalle varie delibere che ho letto del Comune di Lipari e i vari progetti in corso, le imprese edili eoliane e della Provincia di Messina sono le uniche che possono inspirare un pò di ossigeno. Faccio un breve riepilogo dei lavori: Porti da mettere in sicurezza, biglietteria aliscafi e relativa sala d’attesa, lavori di copertura pontile aliscafi , cimiteri, condotte idriche, depuratore e dissalatore, messa in sicurezza dei torrenti, messa in sicurezza del territorio, ecc ecc. Sembra che a Lipari più che disordine ci sia stato un terremoto che abbia raso al suolo l’isola. Piccolo appunto: per molte di queste cose si attende la manna dal cielo. Battute a parte andiamo al sodo: La pomice da anni è chiusa (Pumex), la pesca non esiste più, salvo pochissime quantità di pescato e quelle poche famiglie che se ne occupano, aziende non ne nascono e quello che è peggio molte hanno chiuso o stanno per chiudere; agricoltura e artigianato quasi scomparsi, la disoccupazione giovanile aumenta, molti giovani hanno iniziato a emigrare, molte famiglie sono alla camera a gas o ci stanno per arrivare. Fatto questo lungo elenco si è capito e si sta per delineare un 2013 peggiore dell’anno 2012 sia per la crisi Nazionale e Internazionale ma soprattutto PER LA MANCANZA DI IDEE E PROGETTI per il turismo unica speranza che abbiamo per riuscire a sopravvivere e sperare di non fare la fine della Costa Concordia al Giglio. A oggi non abbiamo progetti di pacchetti turistici, una programmazione di orari certi delle varie compagnie di navigazione, una programmazione di manifestazioni, una programmazione di viabilità e parcheggi, una programmazione per il suolo pubblico, una programmazione di progetti e idee per cercare di far essere presenti le nostre isole sui media e nelle Tv, il palazzo dei congressi inutilizzato, il non sapere se una volta per tutte come e quando le nostre spiagge verranno pulite, il non sapere come e quando l’area di Sottomonastero verrà reso luogo di immagine e non luogo di “Mercato” tipo il mercatino delle pulci di Roma. In compenso abbiamo 8 mila € stanziati per il turismo (Bit) e 12 mila € non stanziati perché chi doveva stanziare o cercare idee non sapeva ocome spenderli o trovare soluzioni diverse e nel frattempo li ha persi e qualcun’altro li ha impegnati in altre cose. Vista questa serie di fatti che non sono critiche e che comunque è la nostra realtà, mi domando come la gente di Lipari può stare nascosta dentro i suoi problemi e non esca da questo silenzio. Probabilmente il problema di Lipari è il Punteruolo Rosso, (preso come esempio) che se ciò che è stato scritto e fatto oltre al tempo impegnato dai politici in ogni sede per il Punteruolo Rosso, fosse stato impegnato per cercare soluzione per il Turismo forse oggi starei a parlare d’altro. Non vorrei mai che questo malessere crescente, questo modo di non fare diventi un'abitudine per un crescente sviluppo di clientelismo politico con il controllo dei ceti medi e delle persone in difficoltà dove regna “La Promessa” e il “PUNTERUOLO NERO.” D. Corrieri

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 13/01/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa annunziata Lipari
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
680.000
Proprieta commerciale e residenziale Lipari Proprieta commerciale e residenziale Lipari
920.000
Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari
450.000
Vendesi Palazzina Sottomonastero Lipari Vendesi Palazzina Sottomonastero Lipari
750.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Agghiotta di pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz