Foro di Cesare. Un nuovo viaggio nella storia dell’Antica Roma

Foro di Cesare. Un nuovo viaggio nella storia dell’Antica Roma

Fino al 1° novembre 2015 si può accedere all'area archeologica del Foro di Augusto attraverso la galleria sotterranea dei Fori Imperiali, aperta per la prima volta dopo gli scavi del secolo scorso.
Si tratta del secondo progetto di Piero Angelo e Paco Lanciano, perché sono due i viaggi nei fori che i grandi e amati divulgatori scientifici propongono nella capitale fino all'1 novembre.
Gli spettatori sono accompagnati dalla voce di Piero Angela e da meravigliosi filmati e ricostruzioni fedeli che mostrano i luoghi così come si presentavano nell'antica Roma: una insolita passeggiata di emozioni e di rigore scientifico.
Per assistere allo spettacolo itinerante all'interno del Foro di Cesare, l’accesso avviene attraverso la scala collocata nei pressi della Colonna Traiana. Il pubblico attraversa quindi il Foro di Traiano su una passerella appositamente realizzata, raggiunge il Foro di Cesare e fuoriesce da una scala su via dei Fori Imperiali all'altezza della Curia Romana.
Il racconto di Piero Angela, accompagnato da ricostruzioni e filmati, parte dalla storia degli scavi realizzati per la costruzione di Via dei Fori Imperiali, quando un esercito di 1500 muratori, manovali e operai viene mobilitato e coinvolto in un'operazione senza precedenti: radere al suolo un intero quartiere e scavare in profondità tutta l'area per raggiungere il livello dell'antica Roma. Si entra poi nel vivo della storia partendo dai resti del maestoso Tempio di Venere, voluto da Giulio Cesare dopo la sua vittoria su Pompeo, e si rivive l’emozione della vita del tempo a Roma, quando funzionari, plebei, militari, matrone, consoli e senatori passeggiavano sotto i portici del Foro. Tra i colonnati rimasti riappaiono le taberne del tempo, cioè gli uffici e i negozi del Foro e, tra questi, il negozio di un nummulario, il banchiere dell'epoca, con una sorta di ufficio cambio del tempo. All'epoca c'era anche una grande toilette pubblica di cui sono rimasti curiosi resti.
La visita rievoca il ruolo del Foro nella vita dei romani ma anche la figura di Giulio Cesare. Per realizzare questa grande opera, Cesare ha espropriato e demolito un intero quartiere per un costo complessivo di 100 milioni di aurei, circa 300 milioni di euro. E ha voluto che proprio accanto al suo Foro fosse costruita la nuova sede del Senato romano, la Curia. Un edificio che ancora esiste e che, attraverso una ricostruzione virtuale, appare come appariva all'epoca.
In quegli anni, mentre la potenza di Roma cresce a dismisura, il Senato è debole e Cesare riesce a ottenere poteri eccezionali e perpetui. Grazie al racconto di Piero Angela si conosce più da vicino quest’uomo intelligente e ambizioso, idolatrato da alcuni, odiato e temuto da altri.
Un altro progetto di Piero Angela per Roma da non perdere. Fino all'1 novembre.

di Daniela Bruzzone



Data notizia: 23/10/2015

Tags

Foro di Cesare - Fori Imperiali - Roma -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento panoramico Zinzolo Lipari
Vendesi appartamenti nuovi Lipari Vendesi appartamenti nuovi Lipari
290.000
Casa sotto il Castello di Lipari Casa sotto il Castello di Lipari
280.000
Appartamento panoramico Zinzolo Lipari Appartamento panoramico Zinzolo Lipari
265.000
Appartamento piazza Marina Corta Lipari Appartamento piazza Marina Corta Lipari
330.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Baccalà al sugo

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz