Carte prepagate per pacchetti turistici

Palermo, 4 feb. - (Adnkronos) - Carte prepagate per l'acquisto on line di pacchetti turistici in Sicilia, mappatura dei beni culturali esistenti, superamento della logica dei finanziamenti a pioggia da parte della Commissione Europea per iniziative talvolta slegate tra loro per promozioni turistiche locali ed ancora, dimore storiche aperte ai turisti con sgravi fiscali per i proprietari, nuova sinergia tra pubblico e privato e razionalizzazione di costi e personale per la gestione dei siti. Sono le proposte del vice presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana Antonio Venturino, che "avvia una vera e propria rivoluzione per la gestione del Turismo in Sicilia, terra che ospita una enorme percentuale di beni culturali tanto a livello nazionale, quanto a livello di bacino mediterraneo". Parte da qui l'impulso che Antonio Venturino sta portando avanti mettendo attorno ad un tavolo i principali attori della gestione dei beni culturali siciliani, oltre che privati ed organizzazioni internazionali. Venturino ha sin dai primi giorni del suo insediamento richiesto agli uffici competenti una mappatura dei siti culturali siciliani, chiedendo contezza della loro gestione, dallo stato di conservazione alla vendita di ticket d'ingresso, dal numero del personale alle stesse condizioni di conservazione e valorizzazione. Dati necessari all'avvio di un progetto teso alla creazione di Ambiti Ottimali (secondo i dettami dell'Unione Europea). Ambiti che saranno non legati ad un singolo sito ma costruiti attorno ad un territorio che potrebbe includere piu' siti collegati fra loro. "La Regione Siciliana -dichiara Il Vice Presidente Venturino- pur avendo un importante demanio culturale versa ancora in una situazione di arretratezza normativa che negli anni ha portato a trascurare il codice dei beni culturali. La mia idea e' quella di affidare a fondazioni che operano a livello internazionale, la gestione integrale dei nostri 'Luoghi della Cultura', ritengo ancora una assurdita' il fatto che i turisti che arrivano in Sicilia, spesso trovino porte sbarrate all'ingresso di siti archeologici, musei ed altri luoghi di interesse culturale per carenze di gestione". Nel vagliare le opportunita' per la realizzazione di questo progetto, e' emersa l'idea della stesura di un bando indirizzato alle fondazioni che operino a livello internazionale. L'attivita' di coordinamento potrebbe essere affidata alla Fondazione Federico II vero braccio culturale dell'Ars che possiede know-how e personale qualificato in grado di operare in sinergia con il mondo universitario. Il progetto che potrebbe essere denominato 'I Luoghi della Cultura', potrebbe essere una fattiva soluzione per la riqualificazione e l'impiego dell'universo dei precari. Il progetto prosegue passo dopo passo con una serie di incontri convocati dal Vice Presidente Venturino. Prossimo appuntamento e' in calendario per lunedi' 11 Febbraio.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 04/02/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Villa Montegallina Lipari Villa Montegallina Lipari
380.000
Casa eoliana San Leonardo Lipari Casa eoliana San Leonardo Lipari
170.000
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Dùrci i casa by Tiziana Basile

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz