" Le feste dell'illegalità igienica e fiscale" (1)

" Le feste dell'illegalità igienica e fiscale" (1) Danilo Conti , nolto commerciante liparese solleva un problema più volte evidenziato da questo giornale tra l'indifferenza delle istituzioni: Marina Lunga come Kabul? di Danilo Conti Come ogni anno Marina Lunga di Lipari in occasione della "Festa della Madonna di Porto Salvo", diventa scenario del più violento "stupro" turistico delle Isole Eolie. Le spiagge si trasformano in latrine a cielo aperto, l'acqua di mare e la baia vengono utilizzate per farsi la doccia, il bidet, per lavare i piatti con lo "Svelto". Si cucina su bisuoli di pietra della passeggiata che vengono macchiati a morte. Talvolta, quando non orinano in spiaggia, preferiscono andare per vicoli e nelle degradate strade laterali del Lungo Mare (altro scenario raccapricciante per l'immondizia ed i motorini abbandonati che s'incontrano ormai da anni). Mi figlia con le infradito, è finita in una di queste pozzanghere ed è forse ciò che più mi ha spinto a scrivere questa mia. Dall'agenzia aliscafi al distributore di benzina Agip, sembra di entrare nella Kasbah di Marrakech, passando per Chinatown arrivando nel peggiore Bronx. Risse, immondizia, bivacco a cielo aperto accolgono i turisti che scendono dai super Yacht che ogni operatore vorrebbe avere per clienti e che sempre meno, a ragione, frequentano l'arcipelago. Per arrivare in centro storico, i turisti, devo scavalcare gli espositori sdraiati a terra che tentano di dormire qualche ora al riparo dal sole (vedi foto). Il risultato: il giorno dopo i porti sono vuoti! Ma i nostri assessori e chi ci rappresenta, sono orgogliosi di questo orrore che si ripete ogni "santo" anno? Si sono mai fatti la domanda: dove vanno a defecare e orinare i personaggi folcloristici che popolano le bancarelle? E' legale far dormire la gente per strada, organizzare una "festa" ,che a breve sfregerà anche Canneto, solo per incassare il contributo del suolo pubblico senza creare i servizi? Vediamo gli ambulanti vendere in barba a qualunque norma igienica e fiscale. Soldi che volano via davanti a noi che facciamo il sacrificio tutto l'anno di vivere su questo scoglio, pagare le tasse ed i servizi tra i più alti d'Italia. Io non posso sostare presso la mia attività perchè vengo multato dai "Chips di Lipari" che con fare sempre molto cordiale ed educativo mi intimano di "smammare" e sono costretto a trasportare la merce a mano (non vendo notoriamente cotone). Quando si decide di aprire un'attività commerciale, il Comune ti obbliga ad un bagno per il personale, bagno disabili, impianto elettrico a norma, Hanno, allaccio idrico e fognario, agibilità, destinazione d'uso e chi più ne ha più ne metta. Marina Lunga invece vive 3 giorni di totale illegalità igienica e fiscale. Io devo pagare le tasse, fare scontrini, controllare tutte le mattine la temperatura dei frigoriferi, gli estintori, progetto per la tenda parasole, contributi Imps etc. Potevo fare l'ambulante o l'abusivo! Con una parte dei soldi incassati dalle bancarelle non avrebbero potuto affittare un bagno chimico, realizzare una doccia anche temporanea? Credono sia lecito che gli esercizi pubblici e/o le spiagge di Marina Lunga vengano utilizzati a mo di "cesso" dell'Isola per tre giorni? Io giro per lavoro e per piacere molti paesi del mondo e non mi è mai capitato di vedere una "festa" così squallida, sporca, inutile e vergognosa, senza entrare chiaramente nel merito dell'aspetto religioso, che non si tocca. Senza andare lontano, avete letto e visto cosa organizzano gli amici di Salina? Solo alcuni esempi: 1) Il Malvasia Day 2) La regata della Malvasia (90 barche a vela da tutta Europa) 3) Salina Isola Slow, dove si esaltano le produzioni e la ristorazione locali, 4) Salina Doc Fest presentazione di tutti i cortometraggi più importanti d'Europa 5) La Festa di Pollara con la Sagra del Cappero, evento che richiama visitatori da tutte le Isole, fosse solo per assaggiare le ghiottonerie dell'Isola. Suonano un pò diverse, non è vero? Ed invece i nostri "amati" politici nel pieno della stagione turistica? La festa di Marina Lunga! Sono dei grandi! Sembra quasi un urlo disperato per dire ai pochi impavidi turisti: "non venite più alle Isole Eolie, isole in implosione economica ed abbandono socio-culturale totale". SEGUE

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 25/07/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi primo piano Portinente Lipari
Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
600.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
400.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Maccheroni al sugo di cernia

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz