Le fotografie del leggendario Dennis Hopper a Roma

Le fotografie del leggendario Dennis Hopper a Roma

È già un successo capitolino Scratching the Surface: Photographs by Dennis Hopper, la mostra appena inaugurata alla Gagosian Gallery in Via Francesco Crispi 16. Pochi sanno che Dennis Hopper, autentica leggenda del cinema scomparsa nel 2010, è anche uno straordinario fotografo. Tutti lo conosciamo piuttosto come attore e regista del film cult Easy Rider e per le sue interpretazioni in colossal del calibro di Apocalypse Now, Gioventù bruciata e Velluto blu. In mostra fotografie degli anni ’60 e scatti dei primi anni ’70, appartenenti alla serie Drugstore Camera, accompagnati dalla proiezione di interviste e segmenti di alcuni dei suoi celebri film. È in quegli anni, infatti, che Hopper inizia a cogliere lo spirito ribelle degli anni ’60, grazie a scatti che sono diventati icone e che spaziano da Los Angeles e Harlem ai grandi personaggi dell’epoca, tra cui Jane Fonda, Andy Warhol e John Wayne in pose davvero curiose. Claes Oldenburg appare ad una festa nuziale circondato da fette di torta realizzate in gesso dall'artista per gli invitati; Andy Warhol, con indosso scuri occhiali da sole e una cravatta sottile, sorride nascondendosi dietro a un piccolo fiore, mentre Ed Ruscha è ritratto davanti all'insegna al neon di un negozio di elettrodomestici; in equilibrio su una scala, Robert Irwin indica il fotografo tenendo tra i denti una lampadina; membri della band Grateful Dead mandano baci alla macchina fotografica. Le fotografie appartenenti alla serie Drugstore camera  sono state scattate a Taos, nel New Mexico, dove Hopper decide di stabilirsi dopo la produzione di Easy Rider, rimanendovi fino agli anni ’80, nonché di essere sepolto.

Realizzate con semplici macchine fotografiche e sviluppate nei laboratori estemporanei tipici dei drugstore americani, gli scatti raccontano gli amici e i familiari di Hopper ambientati tra le rovine e i paesaggi del deserto sconfinato; i nudi femminili in interni indefiniti, i viaggi “on the road” verso il natio Kansas e le nature morte improvvisate con oggetti abbandonati. Queste fotografie e le tante altre di festival culturali, personaggi leggendari e momenti intimi e quotidiani che catturano l’attenzione di Hopper, restituiscono un’immagine affascinante degli anni ‘60 e ’70, ritraendo l’idealismo politico e l’ottimismo tipici della California dell’epoca.
Fino all’8 novembre nella Gagosian Gallery.

di Daniela Bruzzone



Data notizia: 29/09/2014

Tags

fotografie Dennis Hopper - Dennis Hopper Roma - Gagosian Gallery -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi attico Lipari
Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari
320.000
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
450.000
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Casa vista mare Quattropani Lipari Casa vista mare Quattropani Lipari
340.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tagliatelle allo scorfano

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz