Loredana Salzano: le Eolie in arte 3°Parte

Loredana Salzano: le Eolie in arte		3°Parte

- Da quanto tempo esercita con tale maestria la sua arte?
«Con l'immaginazione probabilmente da sempre. Ma l'intuizione la decisione e la determinazione di trasformare la mia variegata produzione artistica in "lavoro" o meglio in "essenza", è nata e si è consolidata da una dozzina di anni a questa parte. E sì! Coincide, per nulla casualmente, con il mio trasferimento alle Eolie e in Sicilia in generale.

Tutto è cominciato dal mio impatto con questa terra  così generosa di ispirazione e stranamente vi confesso che tutto è iniziato non dai segni ma dalle parole, o meglio da alcune poesie che ho scritto che sintetizzano il mio amore per queste isole e di cui uscì una silloge di testi dal titolo "Isole Brade" pubblicata nel 2005. Contemporaneamente dipingevo. E il passo fondamentale successivo fu lavorare con i bambini delle scuole. Corsi di ceramica e di riciclo creativo. Io insegnavo loro le tecniche della ceramica o del collage. Ma alla fine ho capito presto che sarebbero stati loro una fonte inesauribile di creatività e di stimoli genuini e autentici».

 

- Il suo atelier a Lipari si affaccia sulla Marina Corta, cosa la ispira?
«Mi piace definirlo un po’ a metà tra una grotta marina e un antro vulcanico. Giacché anche cromaticamente "se la giocano" i toni del blu azzurro del mare e quelli del nero rosso dello Stromboli con della sua vena lavica. Quello che tiene insieme un po’ tutta la mia variegata produzione è  però sempre un "filo rosso" ben visibile che accompagna tutto:  dalle tele materiche e a tratti inquiete / alla linea  di design ceramico dell’alice attonita invece così divertente e solare. Tutto esprime un'anima mediterranea, tutto esprime la dicotomia della mia personalità: solare quanto lunare. Tutto emana ciò che mi circonda e che tento di trasporre in arte attraverso il canale della mia personale esperienza.

La vita alle Eolie non è affatto facile soprattutto nei mesi invernali, ma quando apro le finestre su quella che chiamo “la mia marina” ogni mattina , ricordo perfettamente perché sono qui. E allora l'amore per queste isole risplende nuovamente intatto dopo "tanticchia" di tempesta. Mi piace andare in spiaggia di inverno, raccogliere pezzi di mare e lasciarli in laboratorio fino a che non capisco cosa ne verrà fuori, finché non saranno loro a "chiamarmi" per venire fuori. Sotto forma di gioiello contemporaneo e insieme primordiale o di scultura. Tutto verrà partorito a tempo debito o piuttosto non avrà luce affatto. Il mio atelier poi lentissimamente apre le porte in tarda primavera seguendo i ritmi dell'isola.  E mi piace pensarlo come un luogo di incontri e scambi di umanità di storie di energie. Ho conosciuto persone incredibili e mi piace pensare che anche loro, attraverso me, abbiano  compreso e amato un po’ di più le Isole. Senza finzioni sceniche. Io le Eolie le racconto come sono. Aspre e forti / dolci e mitiche…»



Data notizia: 17/12/2016

Tags

loredana salzano - artista - alice attonita -



Condividi questo articolo

 


Potrebbe interessarti anche...



Vetrina immobiliare

Vendesi primo piano Canneto Lipari

Vendesi rudere con terreno Quattropani Lipari Vendesi rudere con terreno Quattropani Lipari
Trat. riserv.
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
680,000
Vendesi primo piano Canneto Lipari Vendesi primo piano Canneto Lipari
165,000
Vendesi primo piano Portinente Lipari Vendesi primo piano Portinente Lipari
345,000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Bavette al pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz