Morte di Malara e La Rosa, giallo su camion pirata

Morte di Malara e La Rosa, giallo su camion pirata Gazzetta del Sud Orazio Bonfiglio Villafranca tirrena L'A20 miete altre due vittime. A distanza di poche ore dal vertice sulla sicurezza dell'autostrada che aveva visto allo stesso tavolo Cas e Polstrada, ieri mattina si è verificato l'ennesimo incidente mortale. A perdere la vita intorno alle 11,30 due pensionati che viaggiavano a bordo della stessa autovettura in direzione Palermo, poco prima del casello di Villafranca. La macchina avrebbe perso improvvisamente il controllo per poi ribaltarsi. Ma è giallo sulla dinamica del sinistro, dal momento che sull'asfalto sono evidenti (come mostra la foto) i segni della frenata di un mezzo pesante con il quale la "Mazda 2" di colore nero, finita sottosopra, si sarebbe scontrata. Le vittime sono Antonino (meglio noto come Nino) La Rosa, 71 anni, nativo di Milazzo e residente a Pace del Mela, ex autista di pullman, ed Elia (Lillo per gli amici) Malara, 78, di Lipari, ex impiegato delle Poste, deceduti in seguito al ribaltamento dell'automobile verosimilmente condotta dal La Rosa, che – sbalzato fuori dall'abitacolo –, è deceduto sul colpo. È stato ritrovato dai soccorritori lungo il selciato nei pressi del canale di scolo delle acque bianche che costeggia la carreggiata. Malara, soccorso a pochi metri dallo sportello lato guida della vettura è spirato intorno alle 13,30 al Policlinico di Messina dove non vi è stato nulla da fare per via delle gravi ferite riportate dopo il terribile urto. Entrambi i corpi si trovano adesso all'obitorio del nosocomio universitario. Seppure in quel momento non piovesse, il manto stradale risultava ancora leggermente bagnato dall'acqua caduta in nottata e nelle ore precedenti. Non è chiara, come si accennava, la dinamica dell'incidente, alla quale stanno lavorando gli agenti della Polizia stradale della sezione Messina Boccetta. Diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti fra cui anche quella del coinvolgimento di un altro mezzo, forse un tir, che potrebbe aver urtato la Mazda nella parte posteriore e quindi provocato la perdita di controllo del mezzo da parte di La Rosa. Le indagini proseguono a ritmo serrato, come confermano dalla Polstrada. Qualcosa di più sull'eventuale "pirata" fuggito via, potrebbe giungere dalla telecamere Telepass della barriera di Villafranca da dove il mezzo pesante è transitato subito dopo l'urto. Ma tutto è ancora in fase di accertamento; e probabilmente ci vorrà parecchio tempo. Intanto, il pm della Procura di Messina Fabrizio Monaco ha aperto un'inchiesta sull'accaduto e disposto l'esame autoptico sulle salme. L'incidente ha provocato pesanti rallentamenti e lunghi incolonnamenti dei mezzi in transito, poiché a quell'ora tanti sono i pendolari che viaggiano dalla città verso le abitazioni della periferia. Durante le operazioni di soccorso, a far defluire il traffico gli stessi agenti della Polstrada di Messina Boccetta, che hanno obbligato gli automobilisti a servirsi della corsia d'emergenza per diverse centinaia di metri, al fine di superare così l'area interessata al sinistro. Non accenna dunque a diminuire la lunga scia di sangue sull'A20 Messina-Palermo che in questo inizio terribile di 2011 ha riguardato principalmente la zona nebroidea. Proprio la settimana scorsa il commissario del Consorzio autostrade siciliane, Calogero Beringheli, accompagnato dal suo staff, aveva presieduto il summit con il neo dirigente della Polstrada, Sergio Iannello, e i responsabili dei vari distaccamenti della Polizia stradale della provincia (Messina Boccetta, Giardini Naxos, Sant'Agata Militello) per cercare di mettere fine a questa catena infernale di incidenti mortali. Tra le proposte lanciate in occasione di quell'incontro, l'introduzione di tutor, messaggerie variabili, autovelox permanenti, video-sorveglianza, postazioni di pattugliamento nelle aree di sosta.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 22/02/2011

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Palazzina centro Lipari
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000
Villa San Salvatore Lipari Villa San Salvatore Lipari
2.500.000
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Maccheroni al sugo di cernia

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult