Salina nella top ten della Guida Blu

Salina nella top ten della Guida Blu Salina- Questa volta il successo appartiene a tutta l'isola, senza distinzioni fra i tre comuni. Salina si piazza, infatti, all'ottavo posto della top ten delle località italiane premiate con le cinque vele di Legambiente e suggerite per le vacanze dalla prestigiosa Guida Blu del Touring club italiano. Ma anche per il mare pulito, per i paesaggi mozzafiato, per le spiagge incantevoli, l'arte, la buona cucina e soprattutto per la tutela dell'ambiente. Rispetto all'anno scorso, addirittura, l'isola (allora rappresentata dal solo comune di Santa Marina) scala due posizioni ma, soprattutto, è l'unica realtà siciliana tra quelle al top, in particolare Sardegna e Toscana che vanno, è proprio il caso di rimarcarlo «a gonfie vele». Chapeau. Alla cerimonia di consegna delle "Cinque vele", tenutasi a Villa Celimontana a Roma alla presenza di Sebastiano Venneri, vicepresidente di Legambiente, Michele D'Innella, direttore editoriale del Touring club e Luigi Rambelli, presidente di Legambiente turismo anche i sindaci delle località premiate. Per l'isola eoliana, presente come l'anno scorso il primo cittadino di Santa Marina, Massimo Lo Schiavo. Nel puntualizzare come in ogni caso il riconoscimento sia stato conseguito grazie al lavoro del suo comune capofila non nasconde, comunque, che i meriti devono essere estesi anche alle altre due municipalità per come amministrano i loro territori. «Noi per quanto ci riguarda – dichiara Lo Schiavo – nel nostro primo anno di lavoro abbiamo partecipato a diverse manifestazioni di Legambiente coinvolgendo spesso anche i bambini delle scuole e riteniamo che sia stata premiata la nostra politica ecosostenibile e di attenzione verso la biodiversità per la presenza della riserva. Tanto per fare un esempio generico, nell'edilizia, siamo arrivati ad evitare di far costruire seminterrati senza la necessaria regolamentazione». Del resto come dichiarato dal presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, «le località premiate non sono solo luoghi di grandissimo pregio naturalistico ma sono anche quelli dove gli amministratori hanno fatto della sostenibilità e della tutela ambientale un loro punto di forza. Comuni che hanno dimostrato come la salvaguardia dell'ambiente non sia un freno allo sviluppo ma un valore aggiunto che i turisti, di anno in anno, cercano e apprezzano sempre di più. La mappa della Guida Blu di quest'anno – ha concluso – restituisce la fotografia di quella che Legambiente considera l'eccellenza dell'offerta turistica in Italia». Sull'isola c'è comunque, ancora tanto da fare. A cominciare dalla raccolta differenziata che dovrebbe partire a metà giugno. Differenziare per continuare a differenziarsi da quei vicini (le isole del comune di Lipari) dove le condanne per abusivismo edilizio si sprecano e per scalare altre posizioni in classifica.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 5/31/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa Corso Lipari
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000
Ruderi e terreni sul mare Lipari Ruderi e terreni sul mare Lipari
200.000
Affaccio sul mare Lipari Affaccio sul mare Lipari
430.000
Casa Chiesa Vecchia Quattropani Casa Chiesa Vecchia Quattropani
330.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zucchine e Gamberetti by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult