Giovanni Rosa e l'insularità di Malaparte

Giovanni Rosa e l'insularità di Malaparte Riceviamo da Giovanni Rosa e pubblichiamo: Egr. Direttore Dicono i miei amici che sono fortunato perché in questi giorni di caos agostano posso ritirarmi nella pace del piano di Vulcano, in compagnia delle mie galline e con un piatto di spaghetti conditi con i saporiti pomodori dell’orto. Sempre in ordine ad una pace interiore evito di esporre il dramma di chi deve convivere con una forma di turismo alienante che sta portando al degrado l’isola nella assoluta indifferenza di coloro che dovrebbero intervenire e nella soddisfazione di chi sta realizzando lauti guadagni. Ho partecipato con interesse all’incontro organizzato dal Centro Studi di presentazione del libro dell’amico Pino La Greca “Curzio Malaparte alle isole Eolie” e constatato che la cultura viene dopo il businnes turistico e per i giovani vale molto di più lo sballo musicale che interessanti ricordi isolani. Di Pino ho apprezzato la documentazione riportata sulle vicende delle Terme di San Calogero e nella pace dell’eremo ho deciso di gustare pazientemente la storia del giornalista Curzio Malaparte riportata nel periodo del suo confino a Lipari. Il “racconto” si svolge come semplice cronaca giornalistica ma è permeato da una intensa umanità poetica. Una lettura difficile attraverso la quale ripercorrere momenti di vita isolana , scoprire le affettività e problematiche esistenziali di un personaggio di grande cultura in contrasto con la tipica ed arcaica umanità eoliana. Si legge …la mia splendid isolation... E benchè la mia insularità sia ancora soltanto una semplice nozione geografica, tuttavia già sento che a poco a poco penetra nel mio spirito e che non tarderà a diventare…un elemento psicologico, una qualità fondamentale del mio spirito…. E’ esattamente il sentimento di chi per obbligo o per scelta si deve confrontare con una insularità sconosciuta e forme di rapporto sociale a volte non condivisibili. Non è il caso dell’amico Pino che con un paziente lavoro di ricerca ha interiorizzato e trasformato le inquietudini del Malaparte in una simbiosi affettiva , una catarsi metafisica nel pieno rispetto di una liberatoria e riappacificante “odissea” Purtroppo un mezzo da molti trascurato per salvare queste meravigliose isole.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 11/08/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa Monte Gallina Lipari
Rudere sul mare Rudere sul mare
75.000
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
160.000
Vendesi secondo piano Canneto Lipari Vendesi secondo piano Canneto Lipari
430.000
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Involtini di pesce spada

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz