Malfa, incontro scuole-biblioteca su Eolie

Malfa, incontro scuole-biblioteca su Eolie Nell’ambito delle iniziative culturali della Biblioteca Comunale di Malfa, si sono svolti, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Isole-Salina (diretto dalla dirigente scolastica prof.ssa Mirella Fanti), una serie di incontri culturali per gli alunni della Scuola Media”Amerigo Vespucci” di Malfa. Dapprima a scuola (insieme alle professoresse di Lettere Teresa Olivieri e Maria Rossello), nelle singole classi e in giorni diversi, il bibliotecario Antonio Brundu ha parlato sui miti,leggende e storia delle Isole Eolie: origini, formazione geologica ed attività vulcanica dell’Arcipelago Eoliano, primi abitanti,mito di Eolo, arrivo dei Greci, incursioni musulmane e arrivo dei Normanni, saccheggio e distruzione della città di Lipari da parte di Ariadeno Barbarossa nel 1544, ripopolamento e ricostruzione nel 1600, i “nuovi eoliani”, Unità d’Italia, cinema nelle Eolie, emigrazione nei paesi transoceanici,centenario dei tre Comuni di Salina. Per coinvolgere ed interessare direttamente gli studenti, sono state consegnate, a ciascun alunno, copie degli argomenti trattati ed ognuno ha letto un brano sulle leggende e la storia delle isole. Così tutti hanno appreso notizie nuove ed inedite specie su particolari vicende ed origine di alcuni nomi di località e culti devozionali della religiosità eoliana. Subito dopo è stato proiettato il documentario “Vi raccontiamo le Isole Eolie ieri e oggi” di Marcello Giacomantonio ed Antonio Brundu, nel quale sono stati illustrati i vari periodi storici dell’Arcipelago delle sette isole eoliane in una simulazione di computer grafica (dopo la canzone iniziale “Le sette sorelle” cantata, in dialetto eoliano, da Benito Merlino): periodo ausonico (5000-3000 a.C.) con Liparo (primo re delle Eolie)ed Eolo (secondo re e dio dei venti);Età greca (580 – 251 a.C.); Età romana(251 a.C.- 395 d.C.); Incursioni barbare e saracene (395-1080 d.C.); Normanni(1080-1545 d.C.); Spagnoli (1545 1861 d.C.), Unità d’Italia (1861); Emigrazione eoliana nei Paesi oltreoceano(fine Ottocento-inizio Novecento e dal 1946 al 1960). Altri temi riguardavano le tradizioni religiose con il primo Vescovo Agatone a Lipari (254 d.C.), la devozione per San Bartolomeo e per la Madonna del Terzito; e poi le attività lavorative tradizionali (agricoltura ed artigianato), la panificazione negli antichi forni a legna, gli aspetti dell’ambiente naturale ed umano, l’inizio del turismo eoliano con interviste a Bartolino Famularo e Caterina Conti e, quindi, a Benito Merlino, che ha parlato sull’emigrazione eoliana in Australia dopo la sua fantastica esperienza tra le comunità isolane di Sydney e Wollongong nel New South Wales.Gli alunni delle tre classi scriveranno le loro impressioni personali su tali argomenti e,prossimamente, si recheranno nella Biblioteca Comunale di Malfa per una visita guidata, dove avranno modo di consultare e di prendere in prestito libri che serviranno per le loro ricerche scolastiche e per le loro letture personali.(Nella foto: Gli alunni della Terza Classe- Scuola Media Statale “Amerigo Vespucci” di Malfa).

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 22/11/2012

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa indipendente Pianoconte
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000
Vendesi villa Cappero Lipari Vendesi villa Cappero Lipari
790.000
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1.080.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Carciofi ripieni

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz