Carmoz: Sicilia non recepisca Tares

Carmoz: Sicilia non recepisca Tares  Riceviamo da Aimée Carmoz e pubblichiamo: Gentile Signor Paino, per colpa di numerosi impegni accumulatisi, ho letto con ritardo gli arretrati di Lipari.biz e ho trovato un articolo che tratta di un argomento del quale mi sto proprio occupando in questo momento : La nuova tassa TARES. Prima perché questa tassa comprende la partecipazione del cittadino per certi servizi che a Stromboli (e forse in altre isole del nostro comune)non esistono; cioè vigili urbani, illuminazione stradale (l’abbiamo rifiutata anni fa per non intaccare il fascino del nostro territorio) e manutenzione strade e verde pubblico, che neanche abbiamo. Secondo, perché, per quanto riguarda i rifiuti, materia della quale mi occupo da anni e che credo di conoscere abbastanza bene, la tassa basata sui mq è ingiusta e iniqua, perché evidentemente non sono i mq di terrazze ma le persone, che producono rifiuti. (Purtroppo come Lei sa, le nostre case, con terrazze e pulere, sono colpevoli di produrre quintali di immondizia da sole anche quando sono vuote e inoccupate per numerosi mesi...) Il servizio inerente ai rifiuti, dovrebbe considerare nello stabilire il conto da presentare al contribuente solo il servizio di spazzamentoe e quello di trasporto e consegna in discarica dei rifiuti non differenziati. I rifiuti differenziati riciclabili, con un servizio fatto a regola di legge, cioè con una accurata raccolta differenziata, vengono venduti all’industria dal consorzio Conai (al quale il nostro Comune ha giustamente a suo tempo aderito). Il ricavato, per il materiale pulito e differenziato come si deve, copre le spese di raccolta e di trasporto fino alla piattaforma. Una parte del trasporto viene in oltre rimborsato dallo stresso consorzio Conai data la nostra condizione di Isole Minori. Da tutto questo risulta che con una gestione accurata, la dovuta informazione presso la popolazione, che ha tutto l'interesse a consegnare il meno possibile rifiuti indifferenziati e non riciclabili al netturbino, saremmo ben lungi dalla somma che verremo chiamati a sborsare con un calcolo basato unicamente sulla superficie di un fabbricato. La tassazione in riguardo, già praticata in numerosi comuni italiani, si chiama T.I.A. Questa nuova tassa, che fa tabula rasa di ogni regola precedente, è stata ideata da chi non ha mai minimamente preso conoscenza delle leggi già in esercizio dimostrando totale indifferenza, ignoranza e strafottenza verso il problema della gestione dei rifiuti, cioè verso le realtà con le quali i cittadini si confrontano ogni giorno, che sono sotto gli occhi di tutti e per gli interessi degli stessi. Mi sto adoperando presso vari “specialisti del settore” per ottenere se possibile, dalla Regione Sicilia, il non recepimento di tale legge, sperando che, una volta tanto, i nostri statuti e la nostra autonomia ci mettano al riparo da una batosta imprevedibile, impegnati per come eravamo a portare avanti la progettazione e il perfezionamento di una ottima raccolta differenziata in tutte le isole Eolie. So che in questo momento i nostri uomini politici sono molto impegnati. Ma... quale impegno se non quello di dimostraci che sono degni delle nostre attenzioni ??? Si potrebbe eventualmente sperare nell’aiuto di qualche parlamentare eoliano ??? Con cordialissimi saluti e auguri a tutti per una salute d’acciaio in grado di resistere a qualsiasi attacco . Aimée Carmoz – Ass. Pro Stromboli Onlus.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 03/01/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa Annunziata Lipari
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000
Rudere sul mare Rudere sul mare
75.000
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Giggi al vino cotto

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz