Isole minori, trasporti: arrivano i fondi

PALERMO - Le Isole minori continuano a combattere contro l’emergenza trasporti ma per loro è in arrivo una bella boccata d’ossigeno: la commissione Ambiente dell’Ars ha infatti dato l’ok all’emendamento del Governo regionale per il raddoppio del capitolo del bilancio relativo ai finanziamenti dei trasporti da e per le Isole minori, che passa da quasi 46 milioni di euro a 90. FIDUCIA NEL FUTURO - Resta adesso da superare lo scoglio dell’Aula, ma Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente, si dice fiducioso. «L'incremento dei finanziamenti - dice - si muove nel solco dei provvedimenti che stiamo studiando per il miglioramento della qualità di vita nelle isole minori, per le quali abbiamo avviato un tavolo tecnico col compito di approntare una legge quadro organica». Trizzino spiega di aver accolto «molto favorevolmente l'emendamento del governo» e adesso «se arriverà il ‘sì’ dell'Aula, per il quale noi ci batteremo, si dovrebbero evitare i problemi che si sono registrati nel recente passato e che hanno rischiato di mandare in tilt trasporti e approvvigionamenti». I TRASPORTI - Finalmente una buona notizia per le Isole minori, che segue a distanza di poche ore una delibera della Giunta regionale con la quale - preso atto della situazione di emergenza venutasi a determinare a causa del fermo dei collegamenti per il trasporto di merci e carburante, e dei rischi per l’ordine pubblico - il Governo Crocetta demanda alla Protezione civile regionale gli interventi necessari per la ripresa dei collegamenti stessi, almeno fino al mese di maggio. «Speriamo che subito dopo il Governo dia il via ai bandi per l’affidamento del servizio. In alternativa a questa, che riteniamo la soluzione migliore, c’era la possibilità per i sindaci di emettere un’ordinanza con cui chiedere il servizio da pagare, però, con fondi delle casse comunali», dicono l’assessore ai Trasporti e l’assessore alla Protezione civile e alle Frazioni del Comune di Favignana, Vito Campo e Vincenzo Bevilacqua, presenti al tavolo tecnico di Palazzo d’Orleans assieme, tra gli altri, al direttore regionale della Protezione civile, Calogero Foti, l’assessore regionale ai Trasporti, Nino Bartolotta, i rappresentanti delle Prefetture di Palermo e Trapani, il sindaco di Ustica, Aldo Messina, e il deputato regionale Girolamo Fazio, promotore della proposta. “Sono soddisfatto del risultato raggiunto – commenta Fazio - ma ribadisco la necessità di un intervento organico sulle questioni che riguardano in generale le Isole minori, troppo spesso penalizzate da scelte che non possono che definirsi discutibili». Fonte Italpress

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 16/03/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Rustico Quattropani isola di Lipari
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1.080.000
Appartamento piazza Marina Corta Lipari Appartamento piazza Marina Corta Lipari
330.000
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
450.000
Immobile vista mare Canneto Immobile vista mare Canneto
530.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Ciàule Cà Cipuddàta By Vera Puglisi

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz