Patto dei Sindaci, ora il piano d'azione

Patto dei Sindaci, ora il piano d'azione Riceviamo da Legambiente Lipari, lettera ai soci, e pubblichiamo. Lettera circolare ai soci Nella giornata odierna si è tenuto un meeting sul “Patto dei sindaci” alla presenza della “cabina di Regia” voluta dal presidente Crocetta e coordinata dal Prof. Antonio Pezzini. Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa promossa dalla Commissione europea per coinvolgere attivamente le città europee nella strategia europea verso la sostenibilità energetica ed ambientale. L’iniziativa é stata lanciata dalla Commissione il 29 Gennaio 2008, nell’ambito della seconda edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile. Il Patto, al quale hanno aderito sinora oltre 1600 città tra cui 20 capitali europee e numerose città di paesi non membri dell’UE, con una mobilitazione di oltre 140 milioni di cittadini fornisce alle amministrazioni locali l’opportunità di impegnarsi concretamente nella lotta al cambiamento climatico attraverso interventi che modernizzano la gestione amministrativa e influiscono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini. I firmatari rappresentano città di varie dimensioni, dai piccoli paesi alle maggiori aree metropolitane. Obiettivi del Patto La mobilità pulita, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati e la sensibilizzazione dei cittadini in tema di consumi energetici rappresentano i principali settori sui quali si concentrano gli interventi delle città firmatarie del Patto. Le amministrazioni locali, in virtù della loro vicinanza ai cittadini sono in una posizione ideale per affrontare le sfide in maniera comprensiva. Il Piano d'azione per l’energia sostenibile (SEAP) I comuni che sottoscrivono il Patto dei Sindaci si impegnano a inviare il proprio Piano d'azione per l’energia sostenibile (SEAP). Il Piano rappresenta un documento chiave volto a dimostrare in che modo l'amministrazione comunale intende raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020. In seguito all’approvazione da parte del consiglio comunale, i SEAP devono essere inoltrati entro un anno dalla firma del Patto. Le azioni da porre in essere, in sintesi, sono tre: a) adesione da parte del Comune di Lipari al “Patto dei Sindaci” b) predisposizione del Piano d'azione per l’energia sostenibile (SEAP), con finanziamento dello stesso (tecnici incaricati) a carico del bilancio regionale con una somma stimata di circa 40 euro ad abitante; c) coinvolgimento della comunità locale e confronto con le istituzioni esterne (sovrintendenza, ecc.) d) approvazione del Piano da parte del Consiglio Comunale; e) approvazione del Piano da parte di una commissione appositamente istituita e finanziamento delle opere da parte di istituto bancario europeo e restituzione del finanziamento attraverso una parte delle somme risparmiare sui costi energetici. Queste in estrema sintesi gli argomenti trattati nel corso del meeting. Nelle prossime riunioni interne avremo modo di approfondire le problematiche emerse nel corso dell’incontro. Fraterni saluti Lipari 24 maggio 2013 Il presidente del Circolo Giuseppe La Greca

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 24/05/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi villa Cappero Lipari
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000
Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte Casa padronale con vigneto Lipari Pianoconte
600.000
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

La Stroncatùra by Pasquale Cùfari

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz