Pdg sito Unesco, il punto (2)

SEGUE Sotto l’aspetto dell’indirizzo politico riteniamo che il consiglio comunale, anche se a distanza di diversi anni, debba Prendere atto del contenuto del Piano di Gestione del Sito Unesco così come approvato dall’Assessorato BB.CC.AA. di Palermo, rilevando la non necessità di apportare modifiche tecniche o normative al Piano di Gestione del sito Unesco delle Isole Eolie. Di dare mandato all’amministrazione perché provveda a porre in essere gli atti e gli adempimenti scaturenti dal Piano di Gestione, ai fini dell’attuazione, controllo e monitoraggio del Piano di Gestione del sito Unesco Isole Eolie. In questa sede sarà possibile introdurre e discutere eventuali integrazioni e/o aggiornamenti. Anche la Giunta Municipale deve prendere atto ed approvare il contenuto del Piano di Gestione del Sito Unesco così come approvato dall’Assessorato BB.CC.AA. di Palermo; puntualizzando che la delibera annulla e sostituisce quella precedentemente votata dall’amministrazione precedente per una serie di chiari motivi: a) Non occorre costituire una ulteriore società mista o riconvertirne una esistente per evitare di appesantire il bilancio comunale ma delegando all’ufficio Piano la gestione del Piano; b) La sostanziale bocciatura del progetto originariamente presentato dalla Lipari Porto e la sostanziale bocciatura del progetto approvato dall’amministrazione pro-tempore nel corso del 2012; c) La cancellazione dal PRG, da parte della Regione Siciliana, a seguito della valutazione d’incidenza negativa, dell’aviosuperficie di poggio dei funghi nell’isola di Lipari. L’iter amministrativo - Contrariamente a quanto richiesto dall’amministrazione pro-tempore del Comune di Lipari con la deliberazione sopra riportata, il Piano di Gestione del Sito Unesco, nella parte VI “attuazione, controllo e monitoraggio del Piano di Gestione del sito UnescoIsole Eolie”, al Capitolo 2 “L’attuazione del Piano di Gestione Isole Eolie” specificatamente prevede: 1 Strumenti di attuazione del piano Dal punto di vista operativo si rivela opportuno operare su tre livelli correlati, il primo relativo alle complementari attività di esecuzione delle azioni previste dai diversi progetti del Piano, mentre le ultime due inerenti allo specifico svolgersi delle periodiche opere di monitoraggio e controllo dello stato dell’arte delle proposte avanzate: 1. l’impostazione degli strumenti di attuazione del piano; 2. verifica dello stato di avanzamento dei singoli progetti di intervento selezionati ed eventuale raggiungimento degli obiettivi; 3. verifica dell’efficacia del Piano e rilevazione dell’impatto di medio e lungo termine sul territorio. Comitato Guida Il primo livello della struttura di attuazione del Piano di Gestione del sito UNESCO isole Eolie, potrebbe essere una sorta di “Comitato Guida” in cui siano rappresentati i decisori politici (tra questi i sindaci dei comuni interessati) e le istituzioni portatrici di interessi e le cui attività vadano sostanzialmente a coincidere con il ruolo svolto – in questo ambito – dalla Fondazione UNESCO Sicilia. Tale comitato potrà: verificare l’effettivo avanzamento del piano; fornire gli indirizzi per la prosecuzione del processo di gestione; concordare le priorità per lo sviluppo delle singole parti del piano; assicurare l’adeguato stanziamento delle risorse che le singole amministrazioni coinvolte dovranno mettere a disposizione e individuare altre forme di finanziamento anche con il coinvolgimento dei privati; valutare i rapporti relativi al monitoraggio e prendere le conseguenti necessarie decisioni per la prosecuzione del processo di gestione. Gruppi di lavoro Le decisioni di carattere più tecnico potrebbero essere affidate ad uno o più Gruppi di lavoro (sia soggetti privati, sia associazioni di tutela del territorio) che, coordinati dalla Fondazione UNESCO Sicilia, potrebbero avere i seguenti compiti: decidere un programma di lavoro condiviso; coordinare le singole attività del piano; assicurare il supporto tecnico all’esecuzione delle attività previste dal piano, seguendone i vari iter; suggerire soluzioni per rimuovere eventuali difficoltà che sorte; definire ulteriori utili azioni o progetti, anche alla luce delle informazioni emerse nel corso dei lavori, al fine di raggiungere gli obiettivi posti dal Piano di Gestione UNESCO per il sito in questione. Centro di coordinamento Infine si rende necessaria un’azione di coordinamento e di supporto organizzativo alle diverse strutture interessate e coinvolte nell’attuazione dei programmi di azione elaborati nel Piano. Il Presidente del Circolo Isole Eolie Giuseppe La Greca

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 25/06/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi secondo piano Canneto Lipari
Casa indipendente Pianoconte Casa indipendente Pianoconte
880.000
Casa eoliana San Leonardo Lipari Casa eoliana San Leonardo Lipari
170.000
Vendesi primo piano Portinente Lipari Vendesi primo piano Portinente Lipari
280.000
Vendesi villa Cappero Lipari Vendesi villa Cappero Lipari
830.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Ciàule Cà Cipuddàta By Vera Puglisi

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz