Una incoffessabile storia d’amore.

Una incoffessabile storia d’amore.

Nell’autunno del 1945 sbarcò a Lipari Edda Ciano, figlia prediletta di Mussolini e moglie di Galeazzo Ciano, per volere di una legge speciale che obbligava all’esilio chi durante il ventennio fascista avesse appoggiato e sostenuto il regime. L’esilio sull’isola per una donna emancipata e intelligente sembrava avere effettivamente tutte le sembianze di una vera e propria punizione. Se solo pensassimo a quali fossero state  le parole della madre Donna Rachele in merito al luogo dell’esilio, «un lurido tugurio» niente di buono poteva scrutarsi all’orizzonte.
In realtà quella donna bella e irrequieta, scippata ai loro figli da una legge troppo dura da accettare, visse un’appassionante e segreta storia d’amore con uno dei personaggi più strani che il destino potesse farle incontrare. Si trattava di  Leonida Bongiorno, fervente  comunista liparota, che proprio in quel periodo rientrava dalla resistenza in Francia. L’emblema della donna fascista da un lato e uno dei simboli della resistenza, un partigiano convinto quale Leonida Bongiorno dall’altro. Fascismo e Comunismo, da sempre spartiacque del nostro paese, stavolta nella Lipari del dopoguerra non separarono, anzi unirono.

L’affascinante Edda fu subito catturata da quel comunista colto e romantico, che si adoperò per ospitarla in una delle sue case, evitando che lei vivesse in una delle case assegnate  agli esiliati, molto simili a delle prigioni. L’anno del confino  fu meno duro grazie alle parole di conforto dell’uomo, che la aiutò a scoprire con occhi diversi le belle fattezze dell’isola.
Lipari rappresentò lo scenario perfetto per un’intrigante storia d’amore. La scogliera di "Sutto o Palu", o le sabbie nere di Vulcano, dove la bella Edda si abbronzava con uno dei primi due pezzi mozzafiato per i tempi, o nella terrazza della “Casa dei Sogni”, sul “Timparozzu”, l’attuale via Garibaldi, furono la cornice perfetta di un’amore incoffessabile.
Questa inedita pagina di storia rimasta segreta per molti anni, racconta come la passione, l’amore e  il rispetto non abbiamo colore politico, dimostrando  come i sentimenti siano in grado di andare oltre le ideologie e i contrasti tra le “opposte parti”, quelle stesse parti che, in un Italia non troppo distante, si fronteggiarono in una guerra che ha segnato indelebilmente sia il nostro passato che il nostro presente.

Di Adriano Nicosia



Data notizia: 19/02/2014

Tags

storia d'amore a Lipari - Edda Ciano - Leonida Bongiorno - Fascismo - Comunismo -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa indipendente Portinente Lipari
Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari
250.000
Casa Porto delle Genti Lipari Casa Porto delle Genti Lipari
250.000
Villa Montegallina Lipari Villa Montegallina Lipari
380.000
Vendesi villa annunziata Lipari Vendesi villa annunziata Lipari
730.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Spaghetti alle vongole

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz