SalinaDocFest 2014 alla sua ottava edizione

SalinaDocFest 2014 alla sua ottava edizione

Presentato il 4 Settembre scorso in occasione del Festival Internazionale del cinema di Venezia, il 23 Settembre prossimo a Salina si aprirà l’ottava edizione del SalinaDocFest.
Nato nel 2007 da un’idea di Giovanna Taviani il festival ha avuto il merito di avvicinare al pubblico il genere del documentario narrativo.
Negli anni si sono succeduti autori di respiro internazionale e nomi significativi del documentario italiano.  Numerose le sezioni, concorso internazionale, sezioni non competitive e vari workshop ed eventi speciali.
Salina, nei giorni del Festival assumerà il ruolo di luogo di incontro di culture diverse e centro di integrazione culturale e di promozione di vari eventi letterari, di promozione enogastronomica e d’impegno sociale.
Tra gli ospiti intervenuti nelle precedenti edizioni vi sono nomi di spicco del panorama artistico nazionale e internazionale. Tra i tanti solo per elencarne alcuni: Franco Battiato, Emma Bonino, Vinicio Capossela, Emma Dante, Nicolò Fabi, Beppe Fiorello, Roy Paci, Nicola Piovani, Martin Scorsese e molti altri.
Alla presentazione del 4 Settembre a Venezia è intervenuto da New York Roberto Saviano, il quale nel ricordare la passata partecipazione al festival ha ricordato di essere stato “iniziato” dal SalinaDocFest ad una forma d’arte quale è il documentario.
Ne ha esaltato il ruolo di un genere cinematografico come di un “occhio sul mondo”, quanto mai indispensabile ai giorni nostri quale vettore di conoscenza per sfuggire alla frammentazione e al decadimento dei tempi che stiamo vivendo.
La direttrice del SalinaDocFest, Giovanna Taviani, non è riuscita a raggiungere Venezia per il maltempo, tuttavia ha inviato una dichiarazione in cui ha tristemente annunciato che l’edizione 2014 potrebbe essere l’ultima.
Pare che il festival sia stato escluso dai finanziamenti regionali e che, nonostante la visibilità internazionale e nazionale raggiunta nei suoi 8 anni di attività, il SalinaDocFest rischia  di essere trasferito altrove.
Lo stesso Roberto Saviano ha proposto di continuare a mantenere il nome del festival ancorchè il prossimo dovesse svolgersi lontano da Salina, per mantenere viva l’attenzione e quasi a suggellare un monito verso chi, limitando i finanziamenti, prima o poi dovrà rendersi conto di ciò che ha perduto. 
Lo stesso Roberto Saviano il 27 Settembre interverrà in collegamento da New York a Santa Marina di Salina e SKY renderà omaggio allo scrittore con una proiezione after hours in maratona della serie GOMORRA.
Durante il festival verrà assegnato il premio Tasca d’Almerita al miglior documentario scelto dalla giuria e il premio Signum al miglior documentario scelto dal pubblico.
Il tema del 2014 è legato alle tematiche del mare nostrum:  migrazione, integrazione, comunità e crisi, politica e etica con un occhio di riguardo al ruolo della donna con una sezione del documentario al femminile denominata “Donne.doc” .
L’idea di fondo tende a far emergere l’enorme contraddizione della donna del nostro tempo che vive emancipazione e riscatto accanto a fenomeni dilaganti di misoginia, violenza e discriminazione. 
Si vuol contrapporre alla società del selfie una affermazione della donna e del “proprio se” nella gioia dell’autoaffermazione e dell’indipendenza e nella presa di coscienza del permanere di contesti in cui convivono il dolore della prevaricazione e la frammentarietà di contesti sociali lacerati che vedono le donne come vittime.

Nel corso del festival è previsto un evento speciale “Memorial Massimo Troisi” dal titolo “ Il postino e l’isola di Salina” organizzato dal Comune di Malfa insieme all’A.N.F,.E. e al SalinaDocFest,  dedicato a Massimo Troisi che, come è noto girò parte de “il postino” proprio a  Pollara, Salina.
Non dovrebbero mancare ospiti d’eccezione come Maria Grazia Cucinotta.  Inoltre sono previsti eventi culturali, installazioni spettacoli musicali e mostre.

Salina è custode di una ricca tradizione enogastronomica e nell’ambito delle manifestazioni non mancheranno le degustazioni grazie al supporto di case vinicole che da sempre sostengono il Festival.
La sensibilità alla tradizione gastronomica è testimoniata anche dal logo del SalinaDocFest in cui campeggia l’immagine stilizzata del tipico CUCUNCIO di Salina.

Il SalinaDoc Fest è anche musica e ad aprire la manifestazione sarà un concerto di Irene Grandi, sponsorizzato dagli esercizi commerciali di Lingua, che si esibirà nella piazzetta della frazione il 23 Settembre 2014. A chiusura il 27 Settembre 2014 è previsto a Santa Marina il concerto di Lello Analfino. Il concerto di chiusura come indicato nel sito ufficiale potrebbe riservare piacevoli sorprese con ospiti di rilievo se si pensa che nelle passate edizioni hanno partecipato artisti del calibro di Vinicio Capossela, Nicolò Fabi, Roy Paci e altri.

Ancora una volta, speriamo non sia veramente l’ultima edizione del SalinaDocFest, l’isola di Salina e le Isole Eolie saranno crocevia di mondi diversi, promotrici della gastronomia e ospiti di eventi artistici. Millenarie custodi  di civiltà lontane e punto di approdo  ormai anche di novelli naviganti cibernetici.

di Livia Perricone 
 



Data notizia: 16/09/2014

Tags

SalinaDocFest 2014 - ottava edizione - 23 al 27 settembre - Donne e Mediterraneo -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
160.000
Vendesi casa Pirrera Lipari Vendesi casa Pirrera Lipari
130.000
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Tozzètti by Giovanna V. Catalàno

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz