San Giuseppe Artigiano: le origini della “tavuliata”

San Giuseppe Artigiano: le origini della “tavuliata”


La festa di San Giuseppe Artigiano viene celebrata ogni anno in due comuni dell’isola di Salina, il 19 Marzo a Malfa e il 1° Maggio a Leni. Vengono allestite delle ricche tavolate in cui è possibile trovare pietanze tipiche della cucina eoliana, ma anche i tradizionali piatti del giorno di San Giuseppe. Prima dei festeggiamenti, gli abitanti del paese si ritrovano nei locali della scuola elementare, da qui parte il corteo processionale, che raggiungerà la chiesa in cui verrà celebrato il rito liturgico ed eucaristico della Messa.
Al termine delle celebrazioni si procede ai festeggiamenti, in cui avvengono delle vere e proprie rappresentazioni. Attorno alla tavolata, infatti, siedono dodici bambini vestiti con abiti di ogni colore. Rappresentano i dodici apostoli, e vicino a loro siedono i componenti della Sacra Famiglia. La ricorrenza ha luogo anche nelle altre isole, generalmente nelle piazze adiacenti alle chiese. A Leni, un tempo, avvenivano nei pressi della chiesa di San Giuseppe, oggi invece dinanzi la sede del municipio. In ognuna delle isole non manca mai la tradizionale “quadara”, cioè la preparazione nelle grandi pentole di rame della pasta con i ceci, legume simbolo dall’antichità di forza e salute. La prima “tavuliata” eoliana, è stata inaugurata nel 1800 da Giuseppe Pittorino, a Leni. Proprietario di imbarcazioni, devoto al Santo, decide di allestire una tavola per i poveri, in cui consumare i cibi tradizionalmente prescritti.
In realtà la “tavuliata”, nel resto della Sicilia, ha origini ben più lontane. Risale infatti all’epoca feudale, quando nella società era forte il divario tra persone ricche (vassalli e governanti) e persone povere (contadini e servi della gleba). I possidenti, per farsi perdonare da San Giuseppe (protettore dei poveri), il “peccato della ricchezza” o per la "grazia ricevuta", organizzano a casa propria abbondanti pranzi per i poveri, soprattutto per i bambini. L’idea comune è sempre stata quella che le famiglie dei poveri siano la rappresentazione delle Sacra Famiglia, ecco perché ancora oggi viene effettuata una rappresentazione, con le figure di Gesù, San Giuseppe e Maria.

di Caterina Saltalamacchia



Data notizia: 11/03/2015

Tags

San Giuseppe Artigiano - origini - tavuliata - Eolie -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa Capistello Lipari
Casa semindipendente Santa Margherita Lipari Casa semindipendente Santa Margherita Lipari
310.000
Rustico Quattropani isola di Lipari Rustico Quattropani isola di Lipari
490.000
Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari Vendesi fabbricati con terreno Acquacalda Lipari
400.000
Vendesi casa Capistello Lipari Vendesi casa Capistello Lipari
500.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zuppa di pesce

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz