Le Eolie negli appunti di Dumas 7° parte

Le Eolie negli appunti di Dumas		7° parte

Arrivammo a Stromboli verso le sette di sera. Dieci minuti dopo eravamo ormeggiati a sessanta passi dal versante settentrionale della montagna. Era nelle profondità di Stromboli che Eolo teneva incatenati luctantes ventos tempestatesque sonoras. Al tempo del cantore di Enea, quando Stromboli si chiamava Strongyle, certamente l'isola non era ancora conosciuta per quello che è e andava preparando nelle sue viscere quelle infuocate eruzioni cicliche che ne fanno il vulcano più gentile della terra.

Con Stromboli, infatti, si sa cosa aspettarsi: non è come il Vesuvio o l'Etna, che per una seppur minima eruzione fanno attendere il viaggiatore anche tre, a volte cinque, a volte dieci anni. Mi si dirà che ciò dipende senza dubbio dal posto che essi occupano nella gerarchia delle montagne che eruttano fuoco, un posto che consente loro di fare gli aristocratici come più gli aggrada: è vero; cionondimeno bisogna ringraziare Stromboli di non essersi illuso neppure un istante sulla sua posizione sociale, e d'aver capito di essere solo un vulcano tascabile al quale nemmeno si presterebbe attenzione se si rendesse tanto ridicolo da darsi delle arie.

In difetto di qualità, dunque, Stromboli ripiega sulla quantità. E infatti non ci fece aspettare. Dopo appena cinque minuti di attesa si udì un rimbombare sordo, seguito da una detonazione simile a quella di una ventina di pezzi d'artiglieria che si mettessero a sparare tutti insieme, e un lungo getto di fuoco s'innalzò in aria per poi ricadere in una pioggia di lava; una parte di tale pioggia rientrò nel cratere del vulcano, mentre l'altra, scivolando lungo il pendio, precipitò come un torrente di fuoco e andò a estinguersi sfrigolando nel mare. Il fenomeno si ripeté dopo dieci minuti, e così fu a intervalli di dieci minuti per tutta la notte. Confesso che quella fu la notte più straordinaria della mia vita.
 



Data notizia: 29/11/2016

Tags

stromboli - eruzione - sciara - dumas - viaggio -



Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa eoliana San Leonardo Lipari
Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari
85.000
Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato Acquacalda Lipari
250.000
Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
600.000
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Baccalà al sugo

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz