L'Avventura a Lisca Bianca

L'Avventura a Lisca Bianca L'avventura (1960) REGIA: M.ichelangelo Antonioni . SCENEGGIATURA: Michelangelo Antonioni, Elio Bartolini, Tonino Guerra. INTERPRETI: Gabriele Ferzetti, Monica Vitti, Lea Massari, Dominique Blanchar, Renzo Ricci, James Addams, Dorothy De Poliolo, Lelio Luttazzi. DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: Aldo Scavarda. PRODOTTO in Francia, Italia. PRODUTTORE: Cino Del Duca . DURATA: 145 minuti. “L’Avventura” è un film dai toni mesti e dolenti che racconta per immagini l’alienazione dell’individuo e l’incapacità di instaurare rapporti autentici con il prossimo. E’ il primo lungometraggio della cosiddetta trilogia dell’esistenziale, della incomunicabilità o della esplorazione della vita contemporanea, cui fanno seguito “La Notte” e “L’eclisse“. Un gruppo di giovani amici appartenenti alla borghesia medio-alta fa una crociera alle isole Eolie. Durante una sosta a Lisca Bianca ( isolotto deserto presso Panarea) Anna (Lea Massari) scompare misteriosamente. Sandro (Gabriele Ferzetti), il suo fidanzato, che aveva avuto una lite con la donna, e la sua amica Claudia (Monica Vitti) cominciano a cercarla in Sicilia. Ma Anna è destinata a svanire una seconda volta: la donna, infatti, viene completamente dimenticata dai due, che pure erano sulle sue tracce, come se non fosse mai esistita. Sandro e Claudia intraprendono una relazione sentimentale destinata tuttavia anch’essa a finire male. Il mistero della scomparsa resta insoluto e il finale del film risulta dunque sospeso, aperto a innumerevoli (ma forse inutili) ipotesi. Tutti i personaggi della storia sono giovani ricchi e annoiati, incapaci di amare e di essere solidali, un campionario umano che anche il film-maker Bunuel non esiterà a raccontarci magistralmente nei suoi film (“L’angelo sterminatore“, “Il fascino discreto della borghesia“ ) Il disagio crescente della borghesia italiana viene narrato da Antonioni attraverso inquadrature sapienti, scene lunghe e talora prive di dialoghi, che risultano evidentemente superflui. Una scelta cinematografica ardita, anti-narrativa, intellettuale e che ricostruisce attraverso il rapporto tra personaggi e spazio circostante il vuoto spirituale dell’uomo contemporaneo. Fanno da scenario al film luoghi incantevoli e suggestivi, ma tuttavia inospitali, quasi a voler rappresentare una natura matrigna e aspra, che abbandona l’uomo a un destino ostile, senza possibilità di riscatto. L’opera di Antonioni è dunque una lucida riflessione sull’emozione contratta, sul sentimento che annega nella quotidianità macchinosa e formale, sull’incapacità dell’individuo di comunicare e di comprendersi. La stessa produzione del film è stata per così dire "avventurosa": non sono mancati giorni di isolamento per il cast tecnico ed artistico a causa di un violento maltempo. “Cinque mesi straordinari: violenti, logoranti, spesso drammatici, ma pieni” -scriverà Antonioni a proposito delle riprese del film in un diario contenuto nel volume “L'Avventura ovvero l'isola che c'è“. "L’Avventura" ha ricevuto il Premio della giuria al tredicesimo Festival di Cannes, mentre non fu bene accolto dal pubblico dei tempi, probabilmente incapace di decriptare i nuovi strumenti narrativi del regista ferrarese. Roberto Rossellini, già autore di un film ambientato nelle Eolie nel 1949 (Stromboli terra di Dio) ebbe a dire a proposito de L’Avventura : “è il più bel film mai presentato a un Festival”.

, a cura di Brunella Farina

Data notizia: 07/12/2008

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casa Monte Rosa Lipari
Appartamento secondo piano Lipari Appartamento secondo piano Lipari
210.000
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000
Villa unica Pianoconte Lipari Villa unica Pianoconte Lipari
1.100.000
Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari Vendesi fabbricato vista mare Acquacalda Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Ciàule Cà Cipuddàta By Vera Puglisi

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult