Province, Ars rinviata a domani

blogsicilia.it di Manlio Viola Torna in Commissione il disegno di legge stralcio propedeutico all’abolizione delle province in Sicilia. La decisione è stata assunta dall’aula su richiesta del presidente della stessa commissione affari Istituzionali Marco Forzese, per un approfondimento del tema. Si tratta, in pratica, di emendare la norma così come suggerito dal Commissario dello Stato durante l’incontro informale di oggi pomeriggio proprio con Forzese. Il prefetto Aronica aveva indicato i punti di possibile impugnativa da rappresentate del governo centrale. Visti i tempi estremamente ristretti si è scelto, dunque, di dare corso ai suggerimenti del Commissario dello Stato. La norma sarà emendata su proposta dello stesso presidente Forzese cassando i passaggi “a rischio”. Per far ciò la Commissione tornerà a riunirsi e domani, nella tarda mattina o nelle prime ore del pomeriggio, libererà il disegno di legge così modificato e lo invierà all’aula per la trattazione ma congiuntamente all’altro disegno di legge di riforma che era stato accantonato la scorsa settimana. Lo stratagemma servirà proprio ad evitare profili di incostituzionalità. La norma tornerà ad essere trattata in aula, domani alle 16. Resta in piedi, invece, la possibilità di ostruzionismo da parte delle opposizioni che, domani pomeriggio alla riapertura dei lavori d’aula, si presenteranno agguerrite. Trattandosi di una norma modificata rispetto alla prima stesura torneranno a chiedere una nuova analisi dei 70 emendamenti precedentemente presentati in Commissione e il rinvio di 48 ore per i nuovi emendamenti. Ne sarebbero pronti circa altri 200. Si punta sempre a far slittare l’approvazione fino oltre la data di martedì 19 marzo indicato come il punto di non ritorno ovvero il giorno oltre il quale anche l’eventuale approvazione della legge non permetterebbe più di pubblicarla in tempo per evitare il voto per il rinnovo delle province a fine maggio. Prima del rinvio della legge sulle province l’Assemblea Regionale Siciliana aveva trattato mozioni e interpellanze sull’aeroporto di Comiso e sulla continuità territoriale respingendo quella tesa a impedirne la privatizzazione e approvando, invece, la mozione che impegna il governo a garantire opportuni collegamenti in continuità territoriale fra gli aeroporti siciliani e i principali scali italiani.

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 12/03/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Casetta su due livelli
Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari Vendesi casa via Marina Garibaldi Canneto Lipari
600.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
530.000
Villa sul mare Capistello Lipari Villa sul mare Capistello Lipari
630.000
Vendesi casa Pianoconte Lipari Vendesi casa Pianoconte Lipari
250.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Caponata di melanzane

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz