Sidoti, incertezze sul progetto Lipari Porto

Sidoti, incertezze sul progetto Lipari Porto Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo: Ho sentito alcune dichiarazioni sul tema Mega Porto dalle quali traspare una situazione di installo assoluto. Per riepilogare: a) Condotte ha preso atto che il Progetto Iniziale non verrà più portato avanti b) Condotte però dice che il Progetto ridimensionato non è economicamente vantaggioso e quindi "con le proprie forze" non riuscirà a realizzare l'investimento. c) Si prospetta un ipotetico miracolo della Regione (direi di interpellare l'assessore al turismo in modo tale che si riesca in breve tempo a trovare le fonti di finanziamento necessarie). Ragazzi se questo non è fumo io non riesco a definirlo in altro modo. Ma di questo è giusto che se ne occupi il Sindaco, la Giunta ed il Consiglio Comunale. Fatto sta che tra pochi giorni il Consiglio di Amministrazione della Lipari Porto Spa si dovrà riunire per approvare il Bilancio. Con quale tranquillità gli amministratori in carica potranno dichiarare che l'azienda si trova nelle condizioni di poter proseguire normalmente la propria attività (principio di continuità aziendale)? Lo scenario che hanno di fronte presenta notevoli incertezze: 1) il progetto iniziale è stato messo in discussione in riunioni istituzionali (quindi non chiacchiere di corridoio) 2) il finanziamento di Condotte (sempre se continua a mantenerlo e se ci sono somme ancora disponibili rispetto a quello iniziale) non è più legato al finanziamento dell'opera progettata 3) non vi è nessuna garanzia di un nuovo progetto rimodulato o ridimensionato. Dalle interviste l'unica risposta è stata "sarà di importo minore". Di che importo stiamo parlando? Quale sarà l'apporto di Condotte fatto 100 il totale dell'investimento e quanto quello della Regione. Insomma incertezze molto evidenti di fronte alle quali gli amministratori della Lipari Porto Spa hanno poche vie d'uscita. Un Consiglio personale: rinviate l'approvazione entro i sei mesi (entro il 30/06) e lavorate seriamente affinché "ci siano fatti e non parole". Qualora invece ci si trovi nella condizione in cui il proseguimento dell’attività non sia più concretamente possibile, allora la prospettiva muta profondamente e dai valori di funzionamento si deve necessariamente passare, ad esempio, a valori di liquidazione (i cui effetti non saranno affatto piacevoli vedi svalutazioni su costi capitalizzati ed altro). Buon lavoro

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 19/04/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa San Nicola Lipari
Vendesi casa Pianoconte Lipari Vendesi casa Pianoconte Lipari
250.000
Casa tipica eoliana Montegallina Lipari Casa tipica eoliana Montegallina Lipari
290.000
Vendesi villa Quattrocchi Lipari Vendesi villa Quattrocchi Lipari
250.000
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
530.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pesce spada alla siciliana

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz