Valdichiesa, continua servizio casa riposo

Valdichiesa, continua servizio casa riposo Salina- Dopo 59 anni ( cioè dal 1954 ) le Suore Serve dei Poveri lasciano Valdichiesa, dove gestivano la Casa di riposo (diretta da lungo tempo da Suor Maria Speranza) attigua al Santuario dedicato alla Madonna del Terzito. Ma la preziosa opera svolta sino ad ora non poteva concludersi; così la Parrocchia di Maria SS. del Terzito ha preso in gestione, dal primo gennaio 2013, la Casa di riposo intitolata alla Madonna con il campanello e diretta da Don Alessandro Lo Nardo ( Rettore del Santuario, nella foto ), su incarico di Mons. Calogero La Piana, Arcivescovo di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela. A tal proposito abbiamo incontrato Don Alessandro per conoscere la nuova gestione dell’opera: “ A seguito della carenza di vocazioni religiose – afferma Don Alessandro – e per l’età avanzata di molte suore, la Madre Generale della Congregazione, suo malgrado, si è vista costretta a lasciare la gestione e l’opera. Il nostro Arcivescovo ha preso a cuore questa preziosa opera svolta dalle suore a servizio dei poveri e degli anziani e fiore all’occhiello della nostra chiesa eoliana; pertanto ho avuto mandato di assumere, gratuitamente, la direzione dell’opera per impedirne la chiusura. Con l’attuale personale e con le nuove assunzioni – continua Don Alessandro – grazie alla disponibilità datami dalla Madre di lasciarci, temporaneamente, due suore per completare la formazione dei suddetti, con gioia posso affermare che l’opera continua aprendosi anche, a nuove realtà; infatti, con la presenza di un infermiere a tempo pieno nella casa ( 24 ore su 24 ), al servizio generoso e disponibile dei medici dell’isola ed alla convenzione con l’ A.S.P. ( Azienda Sanitaria Provinciale ), che ci fornisce un fisioterapista, abbiamo anche la possibilità non solo di ospitare gli anziani, ma anche persone che hanno bisogno di terapia riabilitativa ( dopo ad esempio un post operatorio o un evento traumatico ). Continua così la dimensione caritativa dell’opera, tanto che la nostra Caritas parrocchiale e gruppi di giovani dell’isola stanno organizzando la colletta alimentare e farmaceutica (anche con il sostegno delle amministrazioni comunali), in quanto la casa è al servizio della comunità, ma ognuno dobbiamo prendercene cura, specialmente tutte le istituzioni pubbliche e le comunità ecclesiali. Il servizio ai bisognosi, inoltre, permette a molte famiglie di vivere la sofferenza dei loro congiunti in modo certamente più sopportabile. E’ bello vedere che stanno sorgendo varie forme di volontariato a loro favore. Abbiamo ancora dei posti disponibili ; pertanto quanti avessero necessità di vario genere, da noi possono trovare una casa accogliente, una bella dimensione familiare ed una adeguata assistenza sanitaria. La Chiesa non si limita a parlare della carità, ma la vive. Concludo con l’affermare che la continuazione dell’opera garantisce la stabilità del lavoro ai dipendenti e quindi, in un momento così difficile, una maggiore sicurezza per le loro famiglie.” Antonio Brundu

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 06/03/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Vendesi casa da ristrutturare Acquacalda Lipari
Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari
280.000
Vendesi fabbricato San Calogero Lipari Vendesi fabbricato San Calogero Lipari
135.000
Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari
85.000
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Zuppa di pesce

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz