"Il Grillo" chiede la svolta

"Il Grillo" chiede la svolta " Il Grillo Sparlante " di Daniele Corrieri Caro Direttore, amici di Lipari e delle Eolie, oggi come sempre è facile dire la nostra e lamentarci sul malessere che pervade il nostro territorio; ma perché si aspettano i momenti drammatici per esprimere tutto il malcontento per una situazione tanto palese. Dovevamo proprio aspettare il botto? Cosa serve per capire che bisogna cambiare modo di ragionare, mentalità, e che la politica non è uno stipendificio, un gioco di poltrone o peggio ancora una gara a chi mette e metterà più bastoni tra le ruote al sindaco. La vogliamo riportare al servizio della popolazione e delle imprese ? Ma vi siete chiesti perchè il nostro territorio è ridotto all’osso, perché hotel non aprono, perché bar non assumono, perché la gente è disperata? Sapete quante donne dell’isola cercano anche lavori umili? Sapete quanti giovani sono senza lavoro e senza speranza? Sapete quante attività commerciali sono indebitate senza considerare le molte strutture alberghiere? Cominciamo a riflettere sugli errori commessi per capire da dove ripartire. Strutture alberghiere sono nate senza programmazione concertata; si è passati alla liberalizzazione delle attività e di botto tutti sono diventati ristoratori con adibita rosticceria, venditori di arancini e pizzette e cosi via. Ci può anche stare, ma se il turismo ogni anno è andato calando... Sostanzialmente è accaduto che l’offerta dei servizi era ed è tripla rispetto alle presenze, ma nessuno dico nessuno ha fatto si che si pensasse a creare una piattaforma di offerte a livello nazionale e internazionale; nessuno ha cercato di creare un Consorzio Turistico o una rete di impresa. Nessuna amministrazione compresa l’ultima, nei primi nove mesi, ha cercato strade alternative da percorrere con concretamente. Sostanzialmente tutto improvvisato e “arrangiato”. Si è perso un inverno a parlare di trasporti e programmazione turistica, si son dette un mucchio di cose e scritti tanti suggerimenti. Avete visto qualcosa di nuovo? Credo che sia giunto il momento che la politica locale inizi a portare risultati solidi. Non dobbiamo più vedere che un assessore al turismo e trasporti sia nominato per ragioni politiche e invece di essere rimosso a settembre 2012 viene rimosso a marzo 2013, senza considerare i problemi quotidiani a Lipari e nelle altre isole. Non serve stare sull’onda, serve navigare per raggiungere la meta! La meta si chiama sviluppo e lavoro che porta benessere e fiducia in noi stessi! Mi auguro che la nuova Giunta e in particolar modo gli operatori turistici diano una sterzata unica e indimenticabile. Adesso o mai più!

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 03/04/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Appartamento piazza Marina Corta Lipari
Casa vista mare Quattropani Lipari Casa vista mare Quattropani Lipari
340.000
Rudere sul mare con progetto Rudere sul mare con progetto
300.000
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000
Casa Il Baglio Lipari Casa Il Baglio Lipari
450.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pasticciotti alla Compòsta di more by Isabella Libro

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz