Pontili Filicudi, la nota del portavoce

Pontili Filicudi, la nota del portavoce Da " Voi chiedete , l'Amministrazione risponde" a cura del portavoce del Sindaco: Quei pontili mobili di Filicudi Ho sentito di una polemica su due pontili che sarebbe sorta in Consiglio Comunale e poi ripresa dall’ex Sindaco in una intervista ad un blog. Parrebbe che un pontile mobile di Filicudi della ditta Pippo Santamaria, consulente del Sindaco, sarebbe stato accolto positivamente dalla Amministrazione Giorgianni mentre una identica richiesta avanzata anni fa dalla ditta Alfonso Stramandino avrebbe visto insorgere l’opposizione dell’epoca e avversare il provvedimento avvalendosi anche del parere contrario della circoscrizione di Filicudi che allora era presieduta da Antonino Santamaria padre di Pippo. Allora la richiesta di Stramandino fu respinta, sarebbe scandaloso – esclamava l’ex sindaco – se oggi quella di Santamaria venisse accolta. Sarebbe la dimostrazione che esistono due categorie di cittadini, una che deve abbassare la testa ed una che ha sempre ragione. (email firmata) Rispondo: L’11 aprile del 2011, ancora vigente dunque la passata amministrazione e cioè il Sindaco dott. Bruno, la ditta Pippo Santamaria rivolge alla Capitaneria di porto di Milazzo la richiesta di un ampliamento per la collocazione di un pontile galleggiante a servizio del campo boe e dell’attività di noleggio esistente in località Filicudi porto. “L’area demaniale richiesta in ampliamento, rispetto a quella già in concessione, - si legge nell’istanza – sarà interessata dalla collocazione di un pontile galleggiante di tipo mobile prefabbricato, completamente amovibile ed a servizio del campo boe già in concessione. Il pontile sarà adibito esclusivamente per consentire lo sbarco a terra dei fruitori del campo boe, in considerazione del fatto che l’attracco sulla battigia è impossibile per la naturale presenza di ciottoli. Inoltre poiché la società ha un’attività di noleggio di gommoni, la presenza del pontile permetterebbe le operazioni sbarco e di imbarco al di fuori del porto commerciale garantendo maggiore sicurezza e senza intralcio per i mezzi di linea”. La Regione Siciliana, dipartimento dell’ambiente, servizio 3, Demanio marittimo il 23 aprile del 2013, chiede al Sindaco di Lipari di esporre all’albo pretorio del Comune per trenta giorni dal 2 maggio al 31 maggio l’autorizzazione alla ditta invitando chi avesse interesse a conoscere gli elaborati ed a presentare osservazioni a tutela di eventuali diritti, di rivolgersi al Dirigente del Servizio 5 dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente. Fin qui il procedimento Santamaria, facendo presente che l’Amministrazione Giorgianni su tutte le richieste relative al demanio marittimo non ha mai avanzato parere non avendo ancora istituito il PUDM (Piano utilizzo demanio marittimo) ex Piano Spiagge ma ha atteso che si pronunciasse il demanio regionale. Diverso era il comportamento della Giunta Bruno anche quando è scaduto l’allor Piano Spiagge. L’Amministrazione ha continuato a rilasciare pareri con delibera di Giunta. Quando la ditta Stramandino avanzò richiesta di un pontile a Filicudi porto nel 2006, la Circoscrizione presieduta da Antonino Santamaria non respinse la richiesta come è stato detto, ma non espresse alcun parere giustificando questo comportamento col fatto che non aveva competenze tecniche alla dipendenza della circoscrizione che potessero essere di supporto per esprimere un parere e quindi girò la domanda al Comune di Lipari che diede l’autorizzazione. Autorizzazione confermata poi dal demanio marittimo. Su questa autorizzazione ci fu la petizione di un gruppo di cittadini di Filicudi che la contestò. Tale autorizzazione, sarebbe ancora oggi in atto solo che lo Stramandino l’avrebbe ceduta a terzi che non hanno cominciato ancora i lavori forse in attesa di finanziamenti. Nel frattempo lo stesso Stramandino avrebbe chiesto una nuova autorizzazione sempre per un pontile mobile ma questa volta collocato a Filicudi Pecorini. Quindi nessun comportamento disparitario nei confronti dei cittadini, ma solo procedure diverse delle due amministrazioni, quella di ieri e quella di oggi , che rivelano un maggior rispetto per le competenze da parte dell’Amministrazione Giorgianni. Michele Giacomantonio

a cura di Peppe Paino

Data notizia: 23/05/2013

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villetta Tipica S. Margherita Lipari
Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari Vendesi villa indipendente Acquacalda Lipari
430.000
Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari Vendesi casetta eoliana Santa Margherita Lipari
99.000
Casa semindipendente Santa Margherita Lipari Casa semindipendente Santa Margherita Lipari
310.000
Vendesi attico Lipari Vendesi attico Lipari
280.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Pàccheri al Ragù di Triglia by Marco Miuccio

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #liparibiz