Palazzo dei Leoni...e delle spese

Palazzo dei Leoni...e delle spese Gazzetta del Sud Sebastiano Caspanello Nanni Ricevuto è stato categorico, una settimana fa: basta con la "polverizzazione" dei contributi della Provincia in tutto il territorio. Non ce lo si può più permettere. «E se proprio volete saperlo – ha aggiunto – le ho sempre ritenute spese inutili». Un input arrivato, però, troppo tardi. Perché la dichiarazione del presidente della Provincia è datata 29 settembre, ma l'allarme, l'ex ragioniere generale Antono Torrisi l'aveva lanciato molto prima. Esattamente il 30 giugno scorso gli uffici tracciavano una linea sul monitoraggio semestrale sul patto di stabilità e ne veniva fuori uno sforamento di ben 7 milioni 470 mila euro. Per questo Torrisi (che poi sarebbe stato nominato esperto, prima a titolo oneroso e poi gratuito) solo l'11 agosto invitava Ricevuto a impartire precise indicazioni a tutti i dirigenti, per limitare gli impegni finanziari. E solo il 24 settembre il presidente raccoglieva l'invito, con il neo ragioniere Antonino Calabrò che disponeva di limitare la gestione solo alle spese dovute per legge. Un impegno tardivo, evidentemente, perché dopo il 30 giugno, dopo, cioè, che già si era manifestata l'emorragia delle casse provinciali, Palazzo dei Leoni impegnava somme per 600 mila euro (più o meno quanto speso nei primi sei mesi dell'anno), allargando la ferita e contribuendo a svuotare il già asfittico salvadanaio di Palazzo dei Leoni. E così la "polverizzazione" dei contributi tanto criticata a posteriori da Ricevuto ha fatto contenti un po' tutti e un po' ovunque. In città e nei comuni della provincia. Spiccano, ad esempio, i 104 mila euro dati all'associazione culturale "Maremare" di Roberta Marchese per l'apprezzato "Messina Jazz Festival 2010". Il jazz è il genere evidentemente preferito a Palazzo dei Leoni: sempre alla "Maremare", infatti, erano stati elargiti 9.600 euro per lo spettacolo della "Notte bianca per la prevenzione". E il 12 luglio venivano spesi 3 mila euro per il "Ciuriciuri" Jazz. Spiccano pure i 50 mila euro impegnati per l'utilizzo del Monte di Pietà, utilizzo avvenuto, poi, col contagocce (una rappresentazione teatrale, uno spettacolo di danza ed una mostra di pittura). Per il Monte di Pietà, ricordiamo, la Provincia ha siglato una sorta di contratto d'affitto con l'Arciconfraternita degli Azzurri da 200 mila euro per quattro anni. E poi, giusto per fare qualche esempio, ci sono 1.800 euro per la commedia "Pi ll'anima di motti" a Nizza e 1.500 per "U mavaru" a Milazzo, 3 mila euro per la proiezione del film "Nino e il padre santo", 4.500 euro per la festa della birra e la sagra del suino nero dei Nebrodi e 3 mila euro per la serata "Il folklore per la pace dei popoli". Una chicca: il 10 agosto venivano impegnati 2 mila euro in favore dell'associazione Alleanza e Libertà per la manifestazione "Un cavallo per amico", un giorno dopo, giusto per non fare discriminazioni, ecco 3 mila euro all'associazione Futuro per la manifestazione "Il mio amico cavallo". È necessario chiarire un concetto: le sagre, le feste paesane, le manifestazioni folkloristiche sono vitali per i comuni della provincia, creano turismo, fanno economia, rappresentano momenti di incontro e di attrazione irrinunciabili. Ma ci affidiamo alla metafora fatta dallo stesso Ricevuto nella conferenza stampa di una settimana fa: se a un padre di famiglia il figlio chiedesse la "paghetta" per una vacanza alle Eolie dopo che allo stesso padre di famiglia la banca avesse comunicato che il conto è in rosso, quella paghetta gliela concederebbe? Probabilmente no. E invece, di paghette, da Palazzo dei Leoni ne sono arrivate a pioggia.

, a cura di Peppe Paino

Data notizia: 06/10/2010

Condividi questo articolo

 


Potrebbero interessarti...



Vetrina immobiliare

Villa Quattrocchi Lipari
Casa indipendente Portinente Lipari Casa indipendente Portinente Lipari
530.000
Appartamento vista mare Acquacalda Lipari Appartamento vista mare Acquacalda Lipari
250.000
Vendesi primo piano Portinente Lipari Vendesi primo piano Portinente Lipari
280.000
Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari Casa Quattrocchi Pianoconte Lipari
280.000

Notizie e interviste dalla Capitale

dalla nostra Daniela Bruzzone

Le ricette

Gnocchi rucola e cozze by Gianfranco Taranto

Dalle nostre ricette ingredienti per 4 persone... scoprile!

Eolie Islands

Instagram #vulcanoconsult